I pagelloni del Cagliari 2016/17: Dessena

© foto www.cagliarinews24.com

Daniele Dessena ha iniziato e concluso la stagione da infortunato. In mezzo 18 gare di campionato tra alti e bassi

Anche lui è stato una delle tante vittime della maledizione infortuni che ha colpito il Cagliari edizione 2016/17. La sua stagione non è stata delle più fortunate: Daniele Dessena l’ha iniziata in tribuna per via dell’infortunio che lo aveva tenuto lontano dai campi per ben sei mesi nella stagione passata e l’ha conclusa, anzitempo, sempre per problemi fisici. Il suo campionato, curiosamente, è cominciato contro la Lazio all’Olimpico (sonora caduta dei rossoblù, superati per 4-1) ed è terminato esattamente un girone dopo nella gara contro i biancocelesti al Sant’Elia. In mezzo 18 gare di alti e bassi, sarebbero stato 20 se il numero 4 avesse evitato la follia di Torino quando, sotto per 4-1, tentò fisicamente di impedire all’arbitro di estrarre un giallo nei confronti di Farias. Non l’unico comportamento sopra le righe del centrocampista parmense: ad agosto, nell’intervallo di Cagliari-Roma, Dessena (ancora infortunato e dunque non inserito in distinta) rivolse frasi ingiuriose all’arbitro scontando poi due giornate di squalifica. Ma l’episodio più recente e che probabilmente ha fatto più scalpore risale allo scorso dicembre: sostituito al 40′ della gara contro il Sassuolo, il centrocampista aveva polemicamente applaudito Rastelli e gettato a terra la fascia di capitano. Azioni che pesano nell’arco di una stagione. Soprattutto se la stagione non è stata brillante per il giocatore e se quel giocatore è il capitano della squadra. Un’annata travagliata, caratterizzata da due infortuni e da un comportamento non sempre impeccabile che non può essere giustificato con l’amore per i colori rossoblù. Tolti i lati negativi, rimane impressa la doppietta decisiva contro il Palermo al ritorno da titolare dopo il lungo percorso di riabilitazione. Un raggio di luce in un campionato in cui il centrocampista non è riuscito a lasciare il segno.

VOTO 5.5

Articolo precedente
Finale Playoff Serie B – Pareggio tra Carpi e Benevento: si decide tutto al Vigorito
Prossimo articolo
Cile, 3-0 in amichevole al Burkina Faso