Deiola: «Lavoro per migliorare, la maglia del Cagliari è un onore»

deiola
© foto www.cagliarinews24.com

Alessandro Deiola si racconta dopo le prime presenza da titolare in Serie A. Il centrocampista di San Gavino si gode la maglia del Cagliari e punta a crescere

Sorpresa del precampionato di due stagioni fa, Alessandro Deiola si è conquistato un posto nella rosa del Cagliari per la stagione di Serie B e poi è passato per un prestito allo Spezia prima di essere richiamato alla base rossoblù. Stavolta è Serie A, una categoria appena assaggiata lo scorso agosto ma ritrovata alla grande nelle ultime settimane: contro il Chievo è arrivato l’esordio da titolare nella massima categoria, otto giorni dopo la conferma a Udine.

MAGIC MOMENT – In un’intervista al Corriere dello Sport il centrocampista di San Gavino racconta le sensazioni vissute in questi giorni: «Questo è il mio momento migliore da quando ho fatto rientro al Cagliari, mi sento bene ma soprattutto quando giochi riesci ad arrivare più in fretta al top della condizione». Il classe 1995 non ha intenzione però di accontentarsi: «Penso di non essere pronto praticamente in niente perché c’è sempre da imparare. Se non pensi così sotto tutti i punti di vista, rischi di rallentare e di perderti per strada, invece voglio farmi sempre trovare pronto. Io lavoro sempre al massimo delle mie possibilità».

CAGLIARI E FUTURO – Nelle parole di Deiola c’è tutto l’orgoglio di vestire il rossoblù rappresentando la squadra della sua terra, un sogno presente e futuro: «Saranno determinanti le prossime cinque partite e so che tutto dipenderà da me. Ovviamente spero di restare perché per me è un onore vestire questa maglia che sognavo fin da piccolo e ora che ci sono arrivato vorrei tenerla per sempre addosso. Io ci spero ma poi la decisione finale spetterà alla società».