Corsa salvezza, calendari a confronto: 5 finali per non retrocedere

lopez
© foto www.imagephotoagency.it

Il confronto dei calendari tra le squadre che sono ancora in lotta per la corsa salvezza. Restano 5 finali per evitare l’incubo della Serie B

L’ultimo turno infrasettimanale del campionato è andato in archivio e la corsa salvezza si fa sempre più avvincente. Escludendo il Benevento, sono 7 le squadre coinvolte a cinque giornate dalla fine. I campani di De Zerbi, dopo il 3-0 subito ieri dall’Atalanta, restano aggrappati solo alla matematica e ad un miracolo sportivo. Resterebbero in A solamente vincendo tutte le restanti cinque gare, battendo la Spal nello scontro diretto con due gol di scarto e sperare contemporaneamente che la stessa Spal e il Crotone le perdano tutte, mentre il Verona non dovrebbe andare oltre i 4 punti. Tradotto: un miracolo sportivo.

LE 7 SORELLE – A giocarsi la permanenza in A restano dunque Hellas Verona, penultimo con 25 punti, Crotone, terzultimo con 28, Spal, quartultima con 29, Chievo Verona, quintultima con 31, il Cagliari, quindicesimo con 32, Udinese, quattordicesima con 33, e Sassuolo, tredicesima con 34. Da qui alla fine saranno cinque finali per tutte 7. Conterà la voglia, la grinta, la determinazione, ma anche chi ci si ritroverà difronte: se un avversario che ha già dato per questa stagione o una squadra che è ancora in corsa per traguardi importanti. Poi c’è sempre la partita che fa saltare il banco e il Crotone che ferma la Juventus in un turno determinante per lo scudetto ne è la prova lampante. Proprio i calabresi – attualmente in B – hanno un calendario più agevole. Non tanto per avversarie alla portata o che sono ormai in vacanza, ma più che altro per gli scontri diretti ancora a disposizione nelle prossime tre giornate, contro Udinese, Sassuolo e Chievo. Le ultime due con Lazio e Napoli sembrano invece proibitive. Più dura per il Verona, quella tra le 7 più vicina a retrocedere e che incontrerà Milan e Juventus in trasferta. In casa gli scaligeri potranno giocarsi due scontri diretti importanti contro Spal e Udinese. Proprio l’Udinese fino a qualche tempo fa sembrava una squadra già salva, ma le 10 sconfitte consecutive l’hanno fatta precipitare nel baratro, da cui dovranno provare ad uscire già domenica contro un Crotone carico invece per l’1-1 con la Juve. Poi ci saranno Benevento, Inter, Verona e Bologna. La Spal è invece reduce da 9 risultati utili consecutivi. Difficile proseguire la striscia positiva contro la Roma, anche se poi l’undici di Semplici troverà Verona, Benevento, Torino e Sampdoria. Il calendario più difficile sembra avercelo il Sassuolo, che è quello però con più punti di tutti. I neroverdi – oltre al Crotone – affronteranno Fiorentina e Samp, a caccia di punti per l’Europa League, Inter e Roma, in piena lotta Champions. Il Chievo vivrà due giornate di fuoco con Inter e Roma, ma dopo lo scontro diretto con il Crotone, chiuderà in modo abbastanza agevole con Bologna e Benevento.

IL CAGLIARI – I rossoblù hanno già giocato tutti gli scontri diretti. Dopo la batosta di San Siro, domenica giocherà un’altra gara cruciale contro il Bologna. Le tre successive gare con Samp, Roma (in casa casa) e Fiorentina sulla carta sono più che complicate, ma il Cagliari ha il dovere di strappare punti ovunque, nonostante l’atteggiamento arrendevole mostrato martedì contro l’Inter, a partire dalle scelte di formazione di Lopez. L’ultima in casa con l’Atalanta – a seconda della classifica dei nerazzurri – può diventare un match point favorevole per restare in A.

I calendari delle squadre coinvolte nella corsa salvezza

Sassuolo 34 – FIORENTINA, Crotone, SAMPDORIA, Inter, ROMA.

Udinese 33CROTONE, Benevento, INTER, Verona, BOLOGNA.

Cagliari 32 – BOLOGNA, Sampdoria, ROMA, Fiorentina, ATALANTA.

Chievo 31 – INTER, Roma, CROTONE, Bologna, BENEVENTO.

Spal 29 – ROMA, Verona, BENEVENTO, Torino, SAMPDORIA.

Crotone 28Udinese, SASSUOLO, Chievo, LAZIO, Napoli.

Verona 25 – Genoa, SPAL, Milan, UDINESE, Juventus.

In maiuscolo le partite in casa. In corsivo gli scontri diretti.

Articolo precedente
daga primaveraDaga e Biancu in campo con l’Italia Under 18: vittoria contro l’Ungheria
Prossimo articolo
doveri cagliari designazioni arbitraliCagliari-Bologna a Doveri: i precedenti