Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Semplici: «Valuterò gli uruguaiani, Godin non sarà convocato. Keita farà parte della gara»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Semplici: le dichiarazioni alla vigilia di Cagliari-Genoa. Il tecnico dei sardi presenta il match

Leonardo Semplici presenta nella classica conferenza di vigilia il match della Unipol Domus contro il Genoa. Il tecnico del Cagliari risponde alle domande dei giornalisti collegati da remoto. Appuntamento fissato alle ore 14.00.


GOL SUBITI – «Abbiamo rivisto i gol subiti e ci sono degli errori, alcuni sono stato fortuiti e altri su rigore ma dobbiamo migliorare. La squadra deve migliorare e continuiamo su quella che è la nostra crescita, trovando un equilibrio migliore per essere propositivi e creare molte più situazioni da gol»

CRAGNO, CEPPITELLI, KEITA – «Cragno e Ceppitelli sono recuperati, Godin non sarà della gara e abbiamo un problema con Strootman. Keita farà parte della gara ma vedremo se dall’inizio o partita in corso, non è al top della condizione»

PAUSA NAZIONALI – «Ci sono squadre come la nostra che sono penalizzate, noi dobbiamo ancora capire se qualcuno sarà a disposizione ma c’è un dispendio di energie importante a cui si aggiunge un viaggio lunghissimo. Questa situazione è da migliorare a livello di Federazione, ma domani non penseremo a questo e chi giocherà non farà rimpiangere gli assenti. Faremo una grande gara»

DIFESA – «Non è un mio cavallo di battaglia la linea a 4? Non è vero, per me è indifferente. Le caratteristiche dei giocatori ci permettono di variare e stiamo valutando come giocheremo. Durante la gara abbiamo cambiato in corso, l’aspetto da migliorare è la mentalità»

NUOVI ARRIVI – «Il mercato mi ha soddisfatto e sono contento si sia chiuso il calciomercato, abbiamo perso qualche forza per il pensiero di poter andare via. Da martedi avremmo l’intera rosa a disposizione e inizieremo a lavorare, trasmetterò le mie idee. Con i nuovi arrivi valuteremo come giocare. Strootman lo stiamo valutando, Deiola e Oliva sono le possibilità per sostituirlo se non riuscisse a giocare»

GENOA E MARIN – «Ha fatto un mercato importante con un allenatore che da continuità, squadra ostica con dei valori importanti. Noi abbiamo lavorato su tanti aspetti, soprattutto fisico piuttosto che tattico. Non dovremmo dargli vantaggio e dobbiamo essere equilibrati. Marin era arrabbiato per non aver giocato in nazionale, ma io sono contento perchè è più fresco»

KEITA – «Keita è un attaccante che ha fatto più ruoli, su questo aspetto ci da forza e qualità nonchè diverse soluzioni in attacco. Può permetterci di giocare con due attaccanti più Joao, ma va portato nelle migliori condizioni come Grassi e Oliva. Al meglio della condizione possono dare molto»

URUGUAIANI – «La rosa al completo la avrò da martedi e capiremo meglio le caratteristiche dei nuovi arrivati, valuteremo un nuovo modulo ma ciò che conta è la mentalità. I ragazzi che rientrano devo ancora capire come stanno ma sarà difficile il loro impiego, Godin non sarà convocato per capire quando potremmo recuperarlo. Nandez, Caceres e Pereiro valutiamo come arrivano»

NANDEZ – «Sono contento sia finito il mercato, fino a dicembre non avremmo pensieri di perderlo, ci ha condizionato molto in generale. La testa dev’essere sul campo e anche Nandez è di questo avviso. Dopo il viaggio il loro impiego è compromesso, potrebbero esserci infortuni e vogliamo evitare queste situazioni»