Ceppitelli: «È mancata energia. Kean? Non è stato razzismo» – VIDEO

ceppitelli
© foto CagliariNews24.com

Così il capitano del Cagliari, Luca Ceppitelli, nella mixed zone della Sardegna Arena dopo la sconfitta per 0-2 contro la Juventus

Le parole di Luca Ceppitelli al termine di Cagliari-Juventus 0-2 (qui le pagelle del match). Il capitano del Cagliari ha commentato i nostri microfoni la sconfitta della Sardegna Arena e l’episodio sul gol di Kean.

LE DICHIARAZIONI«Oggi c’era qualche energia in meno. Non siamo riusciti ad avere la stessa intensità con la quale abbiamo affrontato Parma, Inter e Fiorentina. La loro qualità non ci ha permesso di fare lo stesso tipo di gara. Non avevamo assolutamente la testa già alla partita con la Spal. Volevamo fare punti in questa partita, era fondamentale per noi continuare con il trend positivo. Ci dispiace perché ci tenevamo tanto. Ora la testa va alla Spal, è una partita fondamentale per il nostro obiettivo. Il corner regalato? Un errore tecnico che purtroppo può capitare. A prescindere da quello abbiamo subito poco, non hanno creato tante occasioni pericolose e noi non abbiamo fatto una partita pessima. Potevamo far di più. Per me la prestazione c’è stata, ora contro la Spal dobbiamo mettere in campo più energie. Non ci piace guardare la classifica, non vogliamo fare calcoli. Dobbiamo fare punti, il più possibile contro le dirette concorrenti. L’episodio di Kean? C’è stata un’ingenuità nell’esultare sotto la nostra curva. Ovvio poi è scaturito il disappunto dei nostri tifosi. Non lo voglio catalogare come episodio di razzismo, a prescindere dal colore della pelle, chiunque avesse esultato in quel modo avrebbe provocato la stessa reazione. Ci ho parlato e gli ho spiegato che non deve fare certe cose. Lui mi ha detto che stava solo esultando, ma deve imparare che certe cose non si fanno perché possono sembrare provocatorie».

🎙 #CagliariJuve, il commento di #Ceppitelli a fine gara

Gepostet von CagliariNews24 am Dienstag, 2. April 2019

Video realizzato dal nostro inviato alla Sardegna Arena, Sergio Cadeddu