Ceppitelli: «Basta cali di tensione, non dobbiamo sfaldarci come oggi»

ceppitelli
© foto CagliariNews24.com

Al termine di Sassuolo-Cagliari parla Luca Ceppitelli: il difensore rossoblù richiama i suoi alla compattezza e non fa sconti sulla prestazione odierna

La prestazione di squadra del Cagliari al Mapei Stadium ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi rossoblù, al tecnico Maran (QUI le sue parole) e anche a Luca Ceppitelli. Al termine della sfida con il Sassuolo è il capitano del Cagliari a parlare, questa la sua dura analisi ai microfoni del sito ufficiale del club: «Dobbiamo cambiare registro. Certi cali di tensione non possiamo davvero permetterceli. A volte ci facciamo troppo condizionare da un episodio negativo. Invece dobbiamo aggrapparci alle nostre certezze, mettere in campo quello che abbiamo preparato in settimana. Abbiamo sbagliato questa partita e quella di Udine, però non dobbiamo fare drammi. Ora più che mai dobbiamo rimboccarci le maniche: l’unico antidoto è lavorare ancora in modo più assiduo e intenso perché questi passaggi a vuoto si ripetano. Questo è un gruppo sano e unito, sappiamo tutti che possiamo fare di più: dobbiamo imparare dagli errori».

Ceppitelli rilegge i passaggi salienti della gara odierna: «Eravamo partiti bene, ottenendo una serie di calci d’angolo. Il gol di Locatelli ha dato fiducia al Sassuolo, che dopo il rigore ha preso ancora maggiore sicurezza. Noi ci siamo un po’ sfaldati e questo non deve assolutamente succedere. Il Sassuolo a quel punto ha messo in mostra le sue qualità. Non possiamo abbassare i ritmi perché basta poco per invertire l’inerzia della partita ed è quel che è accaduto oggi».

Adesso l’attenzione si sposta al prossimo impegno, in programma lunedì 4 febbraio in casa contro l’Atalanta: «Un grande avversario, l’abbiamo già affrontata in Coppa e in quell’occasione la squadra ha sfoderato un’ottima prova. Servirà la partita perfetta, senza commettere errori: sarà l’unico modo per portarci a casa i tre punti».