Sassuolo-Cagliari, le pagelle: un’altra trasferta da dimenticare

maran cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Sassuolo-Cagliari 3-0. I neroverdi si impongono al Mapei Stadium grazie alle reti di Locatelli, Babacar e l’ex Matri

Sassuolo-Cagliari (qui la cronaca della gara) finisce 3-0 al Mapei Stadium. I neroverdi, nella seconda giornata del girone di ritorno della Serie A 2018/19, hanno ritrovato il successo casalingo grazie a Locatelli e al rigore di Babacar, rispettivamente a inizio e fine primo tempo. Nella ripresa chiude i conti il solito Matri, ex della partita e bestia nera dei rossoblù.


Le pagelle del Cagliari

Cragno 5: Ha più di una responsabilità sul gol di Locatelli che apre le danze al 9′, respingendo male il tiro di Berardi. Può poco sul rigore, anche se resta immobile facendosi spiazzare da Babacar, così come sul 3-0 di Matri.

Srna 5: Spinge e crossa, anche se con poca precisione. Parte bene, ma alla lunga, con la squadra sbilanciata in avanti, soffre a rientrare. Il rigore, più che per il contatto dubbio con Djuricic, nasce da una sua palla persa. (Dal 77′ Padoin s.v.).

Ceppitelli 5: È poco attento sulla respinta corta di Cragno e infatti Locatelli lo anticipa con troppa facilità. Fa diversi recuperi importanti, ma si perde anche Matri sul 3-0.

Pisacane 5.5: Nessuna colpa in particolare sui gol, ma tanta imprecisione, come quando inciampa e regala il contropiede a Babacar.

Lykogiannis 4: Torna a giocare esattamente due mesi dopo l’ultima volta (Cagliari-Torino 0-0) e fa rimpiangere il Padoin adattato. Spinge poco e difende male. Va in difficoltà ogni volta che lo punta Berardi e proprio al numero 25 lascia troppo spazio per il tiro nell’azione del gol di Locatelli. Sostituzione inevitabile all’intervallo. (Dal 46′ Farias 5.5: Entra col piglio giusto, ma senza riuscire a rendersi realmente pericoloso).

Faragò 6: Inizia mezzala destra, prosegue da terzino sinistro e finisce da terzino destro. Non importa il ruolo, lui mette cross in area a ripetizione che però non vengono sfruttati dai compagni.

Cigarini 5: Il Cagliari fatica ad uscire in fase di possesso e lui esagera con i lanci nel tentativo di servire Pavoletti in situazioni non congeniali al numero 30 rossoblù. (Dal 63′ Birsa 6: Appena entrato il Cagliari si rende subito pericoloso. È l’unico a provarci dalla distanza, ma il suo mancino non trova lo specchio della porta).

Barella 5: Troppo nervoso e troppo irruento, rimedia dopo pochi minuti il giallo che gli farà saltare Cagliari-Atalanta. Non fa la differenza come potrebbe.

Ionita 5.5: Anche lui, come Faragò, cambia più volte ruolo, senza mai incidere. Da trequartista si vede poco, mentre da mezzala tocca più palloni. Finisce la partita da schermo davanti alla difesa.

Joao Pedro 5: Cerca più l’uno contro uno e gioca meno spalle alla porta. Difetta però sempre nell’ultimo passaggio, quando più volte potrebbe servire i compagni in area.

Pavoletti 4.5: Il Cagliari crossa tanto, conquista tanti corner, ma lui di testa non ci arriva mai. Quando viene servito sui piedi, invece, sbaglia spesso e volentieri il controllo.

Maran 4.5: Il Cagliari formato trasferta continua a far venire gli incubi. Incide l’aver subito immediatamente il gol dello svantaggio, così come andare all’intervallo sul 2-0 per un rigore (dubbio) segnato in pieno recupero. La squadra però fatica a trovare soluzioni, i cross vengono letti con troppa facilità dalla difesa e dietro più volte balla troppo. Manca equilibrio e pericolosità offensiva.


Le pagelle del Sassuolo

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Lirola 6.5, Magnani 7, Peluso 7, Rogerio 6.5; Locatelli 6.5, Magnanelli 6.5 (dal 75′ Duncan 7), Bourabia 6.5; Berardi 6.5, Babacar 6.5 (dal 70′ Matri 7), Djuricic 6.5 (dal 65′ Boga 6).
A disposizione: Satalino, Pegolo, Lemos, Scamacca, Ferrari, Di Francesco, Dell’Orco, Adjapong, Brignola.
Allenatore: Roberto De Zerbi 7.