Primavera, Canzi: «Il Cagliari non si è accontentato»

cagliari primavera canzi
© foto CagliariNews24.com

L’analisi del tecnico della Primavera Max Canzi dopo Cagliari-Avellino: «Non era semplice come si pensava»

Max Canzi può sorridere. Questo pomeriggio il suo Cagliari ha archiviato con un rotondo 7-1 la pratica Avellino. Rossoblù che salgono a 35 punti in classifica, confermandosi al comando del Girone B di Primavera 2. Al termine del match, il tecnico dei sardi ha così commentato ai microfoni del sito ufficiale de Cagliari: «Siamo contenti sia per questo fatto che per il risultato di oggi. Non era semplice come si pensava: l’Avellino è ancora a zero punti, ma prima o poi per la legge dei grandi numeri qualche punto dovrà farlo e nelle ultime settimane aveva perso di misura negli ultimi minuti».

CAGLIARI AFFAMATO – «Oggi ad un certo momento ci siamo trovati sull’1-1, per un nostro errore in disimpegno. Poi però abbiamo subito ritrovato il vantaggio, il resto è stato in discesa, non ci siamo accontentati, abbiamo giocato sino alla fine. Ho utilizzato alcuni elementi che non scendevano in campo da tempo, come Sanna; buona la prova del nuovo arrivato Lombardi».

TESTA ALLA TERNANA – Ora però vietato abbassare la guardia, perché sabato il Cagliari riceverà la Ternana. «Una buona squadra – chiosa Canzi – che ha cambiato da poco tecnico. In panchina è arrivato Ezio Brevi, che ho allenato quando ero il secondo di Beretta a Terni. Sarà una gara non facile, tutta da giocare».

Articolo precedente
cagliari primaveraPrimavera, che Cagliari! I rossoblù piegano l’Avellino 7-1
Prossimo articolo
spal serie aSpal, sono 23 i convocati di Semplici per Cagliari