Connettiti con noi

Focus

La garra del Cholito

Pubblicato

su

simeone cagliari

Nel malumore per una sconfitta beffa spicca la prova di Simeone. Tanta garra ed anche un gran gol. Anche per questo Cagliari-Lazio è stata la partita del Cholito

Più è arrabbiato, più riesce a trovare energie. Si sapeva, ma Giovanni Simeone ne ha dato ulteriore conferma prima a parole nella frettolosa intervista a fine primo tempo e poi sul campo. Il Cholito, finalmente. Ha tirato fuori una gara strepitosa proprio nel momento di stagione in cui sembrava essere con la lingua a terra. Prima il flash – e che flash – con cui ha freddato Strakosha e portato avanti il Cagliari nella difficile sfida d’alta classifica contro la Lazio, poi un primo tempo a dannarsi per fare reparto da solo con i tre difensori biancocelesti.

CAGLIARI-LAZIO E QUI 7 MINUTI (E MEZZO) DI FOLLIA

LA GAR(R)A DI SIMEONE – Strattoni, sportellate ed allunghi in profondità per far salire la squadra. Nella ripresa, col Cagliari arroccato a difesa della propria metà campo, il lavoro del Cholito è diventato più arduo e Simeone è pian piano sparito dai radar. Poi un lampo al 73′, quando si è presentato a tu per tu con Strakosha per chiudere i conti in sospeso ma ha sparato alto. Colpa, anche, della stanchezza. Ma all’87’ ha ancora forza e lucidità per vedere il taglio in verticale di Faragò, che in piena area scivola sul più bello. Una gara di lotta e corsa, come sempre. Una gara di garra. Impreziosita dal quinto centro stagionale. Gol arrivato contro quella Lazio di cui suo padre, il Cholo, fu gladiatore a cavallo dei due secoli. Ora il Cholito è ad un solo gol dallo score della passata stagione con la maglia della Fiorentina e non vuole fermarsi. Più si arrabbia, più rende: anche per questo la beffa subita contro la Lazio può essere lo sprone migliore per chiudere l’anno col botto ad Udine.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement