Cagliari, una settimana da non sbagliare

settimana
© foto www.imagephotoagency.it

Prima l’Udinese al Sant’Elia, una settimana dopo il Pescara all’Adriatico: il Cagliari è chiamato a riprendere la marcia dopo le pesanti sconfitte dell’ultimo periodo, la classifica è stata costruita proprio sugli scontri diretti e sul rendimento interno

MISSIONE RIPARTENZA – La classifica non è al momento fonte di particolare ansia, i punti di vantaggio sulla zona rossa sono consistenti ma il Cagliari ha l’obbligo di riprendere il cammino per non trovarsi in acque agitate. La settimana che inizia domani propone uno scontro diretto casalingo con l’Udinese e una cruciale trasferta contro il Pescara, in mezzo la parentesi di Coppa Italia a Genova (sponda blucerchiata).
LE CERTEZZE DA RITROVARE – Se la marcia dei rossoblù, quasi trionfale fino a qualche settimana fa, non è stata minata in modo eccessivo dal pessimo rendimento dell’ultimo periodo è soprattutto grazie alla capacità mostrata finora di rendere al massimo in casa e nelle gare in cui si sono affrontate dirette concorrenti. A tracciare il solco sono state vittorie come quelle su Crotone e Palermo, un’attitudine da rispolverare a tutti i costi partendo da domani al Sant’Elia. Rastelli deve fronteggiare tante assenze, ma non mancano gli uomini per mettere insieme una formazione in grado di fare la voce grossa: serve una scossa immediata, la settimana è di quelle da non sbagliare.

Articolo precedente
David Dei CagliariCagliari, domani nel prepartita la premiazione di David Dei
Prossimo articolo
rastelli cagliariRastelli alla vigilia di Cagliari-Udinese: «Siamo in emergenza ma sappiamo cosa fare»