Cagliari, tra salvezza e 10° posto: tutto è ancora in ballo

© foto foto Insidefoto/Image Sport

A due giornate dalla fine, il Cagliari deve ancora centrare la salvezza matematica e può continuare a puntare all’ambito 10° posto

Dalla possibilità di retrocedere in Serie B a quella di arrivare ancora decimi. La classifica cortissima permette al Cagliari di sperare ancora di arrivare nella parte sinistra della graduatoria, guardandosi contemporaneamente le spalle da un terzultimo posto che si avvicina. Per la salvezza matematica servono ancora due punti da ottenere nelle prossime due giornate, a prescindere da ciò che farà un Empoli in grande spolvero e duro a morire. Le tre sconfitte consecutive contro Napoli, Roma e Lazio hanno frenato la corsa dei rossoblù di Maran, che però possono continuare ad essere relativamente tranquilli.

SALVEZZA – Vedere il Cagliari retrocedere è alquanto improbabile, visto che al momento ci sono 6 squadre a separarlo dal 12° posto. Che tutte 7, Empoli compreso, riescano a superarlo sembra difficile. Come detto, per la matematica – senza guardare i risultati delle altre – servono almeno due punti nelle prossime due giornate. Uno solo se arrivasse sabato contro il Genoa, visto che così i liguri resterebbero a -4 a una giornata dalla fine. Poi bisognerà vedere se i toscani, tenuti a galla anche e soprattutto dall’ex rossoblù Farias, riusciranno a fare bottino pieno anche contro Torino e Inter.

DECIMO POSTO – Nonostante le tre sconfitte consecutive, il Cagliari può ancora arrivare decimo. Attualmente i rossoblù sono dodicesimi con 40 punti, gli stessi di Fiorentina e Bologna, a -2 da Sassuolo e Spal, rispettivamente decima e undecima formazione del campionato con 42 punti a testa. Pavoletti e compagni possono provare ad approfittare del calendario, che nelle ultime due giornate li vedrà affrontare il Genoa in trasferta e l’Udinese in casa. Due formazioni che al momento sono sotto in classifica, ma affamate di punti per la salvezza. Il Sassuolo giocherà invece contro Roma e Atalanta e sarà arbitro della lotta per la Champions League, mentre la Spal se la vedrà contro Udinese e Milan. Tutto è ancora in ballo: prima la matematica, poi il decimo posto.