Rossoblù in prestito: bene Cragno e Del Fabro, Cop sbaglia un rigore

© foto www.imagephotoagency.it

Il bilancio delle prestazioni dei rossoblù in prestito nell’ultimo turno di campionato: continuano i buoni periodi di Cragno, Colombi, Balzano e Del Fabro. In Liga Cop ha sciupato su rigore l’occasione del pareggio contro il Real Madrid

Un altro week end di calcio è passato. E’ tempo, dunque, di tirare le somme delle prestazioni dei giocatori del Cagliari in prestito. Dalla Serie A alla Lega Pro passando per la Serie B, senza tralasciare i campionati esteri in cui sono impegnati i tesserati del club isolano

SERIE A – Il ritorno a Genova, sponda blucerchiata, di Krajnc non è come se lo sarebbe aspettato: il centrale difensivo classe ’94 non ha ancora esordito e nella sfida di Crotone di domenica ha collezionato l’ennesima panchina del suo campionato.

SERIE B – Nel campionato cadetto continua a brillare Alessio Cragno, reduce dallo stage della Nazionale per i giovani organizzato da Giampiero Ventura. Il portiere classe ’94 ha difeso con grandi interventi la porta di un Benevento meno brillante rispetto al recente passato ma comunque capace di strappare un punto importante sul campo del Vicenza. Meno positiva l’esperienza sannita dell’altro rossoblù: Pajac ha collezionato nell’ultimo turno la quarta panchina di fila senza subentrare.
Prosegue a gonfie vele il campionato di Simone Colombi, che a Carpi ha trovato la sua dimensione dopo le infelici parentesi di Cagliari e Palermo. L’estremo difensore biancorosso ha sbarrato la porta agli attaccanti del Cittadella contribuendo a confezionare il 2-0 finale dei suoi.
Continua anche il grande momento di Dario Del Fabro, che contro il Trapani ha fornito un’altra grande prestazione. Il centrale classe ’95 ha messo in mostra le sue doti evidenziando sicurezza e supremazia nel gioco aereo. Dall’altra parte del terreno di gioco c’era il giovane Colombatto, subentrato poco dopo la mezz’ora per l’infortunio di Scozzarella. In una gara caratterizzata da parecchi errori, il centrocampista argentino si è messo in mostra in una sola occasione, quando ha liberato Citro con una bella verticalizzazione.
Dopo aver saltato l’ultima gara per scelta tecnica, Balzano è tornato ad arare la fascia destra del Manuzzi. In un Cesena che ha vinto 3-0 contro un Avellino in crisi, il terzino classe ’86 ha il merito di aver fornito l’assist per la rete di Djuric.
Nel Verona che ha ritrovato i tre punti contro il Bari si è visto un Fossati meno illuminante ma comunque importante per la squadra, autore di tanto lavoro oscuro.
Entrato nella seconda parte di ripresa, Alessandro Deiola ha messo in difficoltà il suo Spezia facendosi espellere a pochi minuti dalla fine del match per una dura entrata su Beretta. Seppur in inferiorità numerica, la squadra bianconera è riuscita a difendere l’1-1 contro i cugini liguri dell’Entella.

LEGA PRO – Vestono tutti la maglia dell’Olbia i giovani rossoblù mandati in prestito in Lega Pro. La squadra di Mignani ha vinto con un convincente 3-0 la gara casalinga contro la Racing Roma. In gol due vecchie conoscenze del Cagliari, Ragatzu e Cossu, ed un giovane di proprietà dei sardi, Alessandro Capello. In campo anche Carboni, quasi mai impegnato nel corso dei 90’ di gara, e Russu, fin qui poco utilizzato da Mignani ma autore di una gara più che positiva.

ALL’ESTERO – Dopo la sconfitta contro l’Ajax, che ha certificato l’eliminazione dall’Europa League, il Panathinaikos ha giocato il 9° turno di campionato pareggiando per 1-1 sul campo del Panionions. Neanche convocato il rossoblù Victor Ibarbo. In Spagna Duje Cop ha sprecato la chance di portare in parità il suo Sporting Gijon contro il Real Madrid: l’attaccante croato ha infatti mandato alto un calcio di rigore, quando il risultato era sul 2-1 per i blancos. Qualche minuto dopo ancora Cop ha avuto l’occasione del pari, ma è stato fermato da Navas.

Articolo precedente
soccer sevens cagliariTragedia Chapecoense, il cordoglio del Cagliari
Prossimo articolo
Samp-Cagliari, Giampaolo: «Turnover? Sì, ma vogliamo gli ottavi»