Rossoblù in prestito: Balzano inesauribile, Giannetti fatica

© foto www.cagliarinews24.com

La fotografia del momento dei rossoblù in prestito tra Serie B, Lega Pro ed estero nell’ultimo turno

Con la salvezza aritmetica ad un punto, il Cagliari pensa al prossimo campionato. Il club isolano tiene un occhio sui campionati fin qui disputati dai tanti giocatori in prestito: Del Fabro macchia una buona prova con un errore fatale, nello Spezia Giannetti fatica ad adattarsi al ruolo di ala. Buone notizie da Balzano e Colombatto, che mantengono un rendimento alto.

CRAGNO – In campo per la seconda volta di fila dopo l’infortunio al menisco, il portiere classe ’94 si rende protagonista nel match casalingo contro il Vicenza (finito 0-0) con un grande intervento sulla conclusione di Vita.

COLOMBI – Ancora out nella gara persa per 4-1 dal suo Carpi sul campo del Cittadella. Dopo il buon avvio di stagione, il portiere di Seriate aveva perso il posto da titolare a favore di Belec ed ora sta finendo la stagione nel peggiore dei modi, da infortunato.

KRAJNC – Il centrale sloveno parte ancora titolare nella difesa a tre insieme all’ex Cagliari Ariaudo ed a Terranova. Fa buona sorveglianza su Avenatti, ma il suo Frosinone esce sconfitto 2-0 dal Liberati di Terni.

DEL FABRO – Torna titolare dopo la panchina dell’ultima gara, il difensore del Pisa macchia una prova positiva perdendo Citro in occasione del gol decisivo del Trapani al 92′.

BALZANOCamplone torna alla difesa a 4, con il classe ’86 che arretra sulla linea dei difensori. Nonostante il cambio di ruolo Balzano offre una prova convincente, proponendo diversi cross in area e risultando decisivo in occasione del salvataggio su Ardemagni a portiere battuto.

FOSSATI – L’Hellas sbanca il San Nicola di Bari ed allunga sul Frosinone. Titolare Fossati, che dimostra ancora una volta di non essere in forma smagliante. Per lui soltanto 45′: una botta lo costringe a lasciare il campo all’intervallo.

COLOMBATTO – Il regista classe ’97 è diventato ormai un elemento imprescindibile per il Trapani di Calori. Contro il Pisa ancora una prestazione di qualità e quantità.

PAJAC – Il suo nome non è nell’eleco dei convocati per la sfida contro il Vicenza. Frenato da fastidi fisici e da delle prove da dimenticare, il croato appare tra le ultime scelte del tecnico del Benevento Baroni.

IBARBO – Dopo aver messo insieme quattro presenze nella J1 League con il Sagan Tosu di Ficcadenti (2 assist, nessuna rete), il colombiano ha salto l’ultima gara, vinta di misura sul Vissel Kobe.

COP – Al ritorno dal problema al tendine d’achille aveva punito il Real Madrid toccando quota 9 gol stagionali, una settimana dopo è riproposto titolare e ripaga la fiducia con un assist nel match pareggiato in casa dell’Osasuna.

GIANNETTI – Entra al 63′ della gara casalinga contro l’Entella ma non riesce a rendersi pericoloso. Dopo l’infortunio – che si era rivelato più grave del previsto – Giannetti prova a chiudere la stagione in crescendo, nonostante le difficoltà dovute all’adattamento al ruolo di esterno d’attacco.

CARBONI – Il suo Lumezzane pareggia per 1-1 a Mantova, ancora una panchina per Carboni, che non ha ancora avuto modo di esordire con la maglia dei lombardi.

PINNA – Prova convincente del terzino classe ’97, che si propone spesso nella metà campo della Pistoiese.

CAPELLO – Torna titolare dopo due panchine di fila, il nuovo tecnico dell’Olbia Bernardo Mereu gli affida la trequarti dei bianchi e l’attaccante classe ’95 prova a soddisfare le richieste con qualche difficoltà.