Cagliari, Passetti: «Per Barella vedremo a giugno, impossibile fare previsioni»

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Il direttore generale del Cagliari Calcio parla di mercato, nuovo stadio e obiettivi stagionali. Mario Passetti rimanda a giugno la questione Barella

Mentre la stagione volge alla fase finale, in casa Cagliari si lavora per un piazzamento in classifica ma si guarda anche al futuro: tanti i temi sul tavolo, dal nuovo stadio al calciomercato. Il direttore generale del club rossoblù ha parlato ai microfoni de L’Unione Sarda e ha fatto il punto della situazione. Fra gli argomenti caldi trattati da Mario Passetti non poteva mancare il futuro del gioiellino di casa, Nicolò Barella: «In questo momento non ci sono basi di calcolo. Non posso dare percentuali, vedremo cosa accade a giugno. Lui cresce, ha ambizioni, noi siamo tranquilli. La questione è stata gestita bene a gennaio, quando è stato facile accogliere la sua volontà di restare. Non c’è nulla di scritto. Siamo nelle condizioni di analizzare con calma tutte le possibilità».

Un altro aspetto estremamente caro ai tifosi è relativo al nuovo stadio, per il quale poche settimane fa è arrivata in extremis la delibera comunale di pubblico interesse. Passetti indica le prossime tappe: «Cercheremo di presentare il progetto definitivo assieme al relativo piano industriale entro il primo trimestre del 2020 in coerenza con il piano guida del quartiere Sant’Elia a cura del Comune. La conferenza di servizi avrà sei mesi di tempo per dichiarare la pubblica utilità dell’opera. A quel punto si aprirà una gara internazionale e dopo potrà iniziare la demolizione del vecchio stadio e quindi la realizzazione del nuovo: per queste ultime fasi riteniamo che siano necessari circa tre anni di lavoro».