Il 2016 del Cagliari mese per mese: luglio

padoin-aritzo-luglio-2016
© foto CagliariNews24.com

Chiusa la stagione 2015/16, il nostro approfondimento dell’anno solare rossoblù continua con luglio, mese che segna l’inizio della preparazione estiva e che fa registrare qualche movimento in entrata ed uscita

LUGLIO – Luglio è il mese del ritorno sul campo del Cagliari che, archiviata la promozione, è pronto ad iniziare la preparazione estiva in vista del ritrovato campionato di Serie A. Una preparazione che viene svolta in due sedi: Pejo, paesino del Trentino, e la confermata Artizo.

TRA PEJO ED ARITZO – I rossoblù svolgono la prima parte del ritiro stivo a Pejo, dove si trattengono dal 9 al 21 luglio. Nelle prime settimane d’allenamento la squadra di Rastelli supera brillantemente i primi due incontri amichevoli: prima il 16-0 alla Rappresentativa Val di Sole, poi l’1-0 contro il Terek Grozny, militante nella Prem’er-Liga russa (finale di 1-0, rete di Sau). All’indomani del successo contro i ceceni la squadra sarda fa ritorno in Sardegna, ad Asseminello. Dopo qualche giorno di riposo, i rossoblù raggiungono Aritzo per continuare la preparazione. In Barbagia Rastelli ha modo di continuare ad oliare i meccanismi della squadra e testare i progressi dei suoi nella sfida contro la Pistoiese, terminata per tre reti a zero in favore dei rossoblù. Il Cagliari chiude il mese di luglio esordendo in stagione al Sant’Elia nel Trofeo Goleador, torneo amichevole contro Olbia e Crotone. Dopo aver superato ai rigori i calabresi (5-4 dopo l’1-1 dei primi 45’), i rossoblù si aggiudicano il trofeo battendo per 2-0 l’Olbia grazie alla doppietta di Joao Pedro. Chiuso positivamente luglio, il Cagliari si appresta a partecipare al Torneo Maspalomas, in programma nel primo week end di agosto alle Canarie.

CALCIOMERCATO – Il primo colpo in entrata del mese di luglio è Marko Pajac, mezzala croata classe ’93 mandata poi in prestito al Benevento, in Serie B. Acquisto di ben altro spessore, soprattutto mediatico, è quello di due giorni dopo: il 4 luglio Simone Padoin, dopo numerose ed insistenti voci di mercato, firma con il club sardo un contratto di durata triennale. Nei giorni seguenti torna in rossoblù in via definitiva Rafael, che a giugno aveva fatto ritorno a Verona per fine prestito. Dopo tante entrate, il ds Capozucca deve sfoltire la rosa: fanno le valigie Fossati e Balzano, che si accasano rispettivamente a Verona (sponda Hellas) e Cesena con la formula del prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione. In uscita anche Cop, che dopo aver raggiunto la squadra nei primi giorni di ritiro viene nuovamente mandato in prestito in Spagna, allo Sporting Gijon.

Articolo precedente
rinnovoCagliari, un anno di gol: Borriello è il bomber rossoblù del 2016
Prossimo articolo
tommaso giuliniCagliari, Giulini: «Contento di Rastelli, mercato senza botti»