Cagliari, Joao Pedro risponde alle voci di mercato sul campo

cagliari joao pedro
© foto www.imagephotoagency.it

Joao Pedro ha passato un’estate tra la possibile cessione e le voci di mercato che vedono il Cagliari alla caccia di un attaccante: la risposta del brasiliano arriva dal campo

Per Joao Pedro non deve essere stata un’estate facile. Certo, niente a che vedere con l’anno scorso, quando a causa della squalifica antidoping non si è potuto allenare con i compagni per gran parte del ritiro. La spada di Damocle del mercato sulla testa però avrebbe messo in difficoltà chiunque. Dalla possibile partenza dopo 5 anni, con diverse squadre interessate alle prestazioni del 10 rossoblù, alle voci insistenti che vedono il Cagliari ancora oggi alla ricerca di una seconda punta, il ruolo che il brasiliano al momento ricopre nello scacchiere di Maran. Il finale di stagione inoltre non è stato positivo, soprattutto per quel gol divorato nell’ultima giornata alla Sardegna Arena contro l’Udinese che è costato un miglior posizionamento in classifica.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

RISPOSTA – Nonostante tutto, JP a Cagliari vuole restarci ancora ed è riuscito a concentrarsi unicamente sul campo. Lo dimostrano i suoi numeri nel precampionato, in cui è risultato uno dei migliori anche per numero di gol. Ha segnato consecutivamente contro Friburgo, Fenerbahçe (trasformandosi e procurandosi il rigore del pareggio) e Catania. Ha poi calato il poker domenica alla Sardegna Arena, quando c’era da fare sul serio nella prima uscita ufficiale. È suo il primo gol della stagione 2019/20, quello che ha permesso ai rossoblù di sbloccare l’incontro contro il Chievo Verona già al 7′. La miglior risposta possibile alle critiche e alle voci di mercato il brasiliano l’ha data così sul campo, semplicemente segnando e trovando fiducia. Proverà a replicare anche in campionato, dove dovrà migliorare il bottino di 7 reti dello scorso anno e riscattare l’opaco finale di stagione. Ci sarà poi da discutere la questione contratto, sollevata dal procuratore a giugno e finita ben presto nel dimenticatoio.

SECONDA PUNTA – Ma con un Joao Pedro così il Cagliari non ha più bisogno di una seconda punta? No. Anche perché più volte lo stesso brasiliano ha ricordato di sentirsi ancora un trequartista e un numero 10, come quello che porta sulle spalle. Resta comunque un giocatore duttile, che qualche allenatore (come Zeman, Rastelli e Lopez) ha provato a trasformare persino in una mezzala. La porta ha sempre dimostrato di vederla. Pecca forse di continuità, ma resta un elemento importante per Maran. A prescindere dall’arrivo o meno di un altro attaccante.