Cagliari, il 2018 mese per mese: settembre

barella cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

La prima vittoria in campionato, le convocazioni in azzurro di Cragno e Barella, il pareggio contro il Milan e i k.o. contro Parma e Inter: il racconto del settembre 2018 del Cagliari

Il settembre 2018 del Cagliari si apre nel migliore dei modi: a Bergamo contro l’Atalanta arriva la prima vittoria in campionato. Il gol di Barella premia con i 3 punti una prestazione di equilibrio e solidità, che lascia intravedere quel Cagliari compatto ed organizzato che si è spesso visto nel corso del girone d’andata. Dopo la sosta per le nazionali (con Cragno e Barella convocati da Mancini), i sardi trovano il Milan tra le mura amiche: è la giornata del rientro di Joao Pedro dopo la squalifica, Maran lo lancia dal 1′ ed il brasiliano ringrazia portando in vantaggio il Cagliari dopo 4′. Il pareggio di Higuain ad inizio ripresa fissa il risultato sull’1-1 finale.

UN PUNTO IN TRE GARE – I miglioramenti dimostrati in casa contro i rossoneri sono parzialmente cancellati da una prova opaca a Parma. Il Cagliari è completamente padrone della partita ma non riesce a trovare lucidità negli ultimi 25-20 metri e finisce per infrangersi costantemente contro il muro eretto dal Parma di D’Aversa. Parma che si rivela squadra estremamente pragmatica e cinica: sfruttando gli spazi lasciati dai sardi, prima va avanti con Inglese e poi nella ripresa raddoppia con Gervinho. Il passo falso esterno non porta strascichi: una settimana dopo i sardi pareggiano 0-0 contro la Sampdoria alla Sardegna Arena contrapponendo ancora una volta un buon primo tempo ad una ripresa di sofferenza. Il risultato non rispecchia la gara, ricca di occasioni: dai tre legni (uno rossoblù, due blucerchiati) al rigore di Kownacki neutralizzato al 92′ da Cragno. Settembre si chiude come era iniziato: Cagliari in trasferta contro una nerazzurra, ma l’Inter non fa sconti. A San Siro finisce 2-0 per i padroni di casa, avanti al 12′ con Lautaro Martinez e di nuovo in gol all’89’ con Politano.