Cagliari-Fiorentina 0-1, cronaca e tabellino

© foto CagliariNews24.com

Cagliari-Fiorentina, Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Con una classifica che si è fatta corta nelle retrovie, il Cagliari si accinge a sfidare la Fiorentina consapevole della necessità di fare punti per tenere i piedi fuori dalle sabbie mobili. La squadra di Lopez, beffata una settimana fa dalla Roma, ha nel confronto casalingo di stasera contro la Fiorentina l’opportunità di riprendersi qualcosa: non sarà però impresa scontata, dall’altra parte l’ex rossoblù Davide Astori guida un gruppo di giovani promettenti che non hanno fatto sentire al club viola il trauma della partenza dei nomi più importanti della scorsa stagione. Cagliari-Fiorentina si annuncia partita da non perdere.

Cagliari-Fiorentina 0-1: il tabellino

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Romagna, Andreolli, Pisacane (85′ Sau); van der Wiel, Barella, Cossu (46′ Farias), Ionita (63′ Faragò), Padoin; Joao Pedro, Pavoletti.
A disposizione: Crosta, Rafael; Capuano, Ceppitelli, Miangue; Deiola; Giannetti, Melchiorri.
Allenatore: Diego Lopez

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Milenkovic (83′ Sanchez), Hugo, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj (88′ Laurini), Veretout; Chiesa, Simeone, Thereau (70′ Babacar).
A disposizione: Cerofolini, Dragowski, Saponara, Zekhnini, Eysseric, Olivera, Cristoforo, Dias, Gaspar.
Allenatore: Stefano Pioli.

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi.

NOTE: ammoniti Hugo, Joao Pedro, Barella e Chiesa. Espulso Joao Pedro

Cagliari-Fiorentina: diretta live e sintesi

Questa sera alle 20.45, il Cagliari di Lopez affronta la Fiorentina alla Sardegna Arena nell’anticipo della 18ª giornata del campionato di Serie A.  Segui qui avvicinamento al match, formazioni ufficiali, diretta testuale e sintesi dell’incontro, tabellino e pagelle.
***CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA***

90’+9 FINE PARTITA. Triplice fischio di Di Bello, alla Sardegna Arena vince la Fiorentina. Partita mai interpretata a dovere dai rossoblù, nel primo tempo l’assenza di Cigarini ha portato a sconvolgimenti tattici rivelatisi sterili mentre nella ripresa la pressione viola è continuata fino al gol di Babacar che condanna la squadra di Lopez

90’+6 Occasione per il Cagliari, palla nel mucchio e respinta alla disperata della difesa viola

90’+3 ammonito anche Chiesa per essere rientrato sul terreno di gioco prima dell’autorizzazione dell’arbitro

90’+2 ESPULSO JOAO PEDRO! Di Bello si rivolge al Var dopo un intervento del brasiliano su Chiesa a centrocampo: la consultazione porta al rosso diretto

90′ ammonito anche Barella per proteste. Intanto il quarto uomo segnala che ci saranno sei minuti di recupero

89′ Farias inventa un filtrante per Padoin in area avversaria, Hugo chiude alla disperata ma Di Bello ferma tutto per fuorigioco

88′ esaurisce i cambi anche Pioli, l’ultimo ad entrare è Laurini che prende il posto di Badelj

87′ Farias prova un cross morbido, Pavoletti arriva col tempo giusto e senza marcatura ma non raggiunge il pallone che si rivela troppo alto

85′ terzo e ultimo cambio per Lopez che cerca di scuotere la squadra avanzando il baricentro: entra Sau per Pisacane

83′ Ancora un cambio nella Fiorentina, dentro Sanchez per Milenkovic

82′ GOL DELLA FIORENTINA. Ha segnato Babacar, svelto ad allungare il piede sul cross di Chiesa

78′ ennesimo corner per la Fiorentina, Barella allontana di testa ma c’è Badelj appostato al limite: conclusione al volo e palla altissima

76′ cross a campanile di Chiesa dalla destra, Cragno osserva la traiettoria farsi sempre più insidiosa e infine respinge di pugno

72′ ammonizione per Joao Pedro. Il brasiliano dopo un contatto in area si lascia andare e Di Bello lo ammonisce per simulazione

70′ primo cambio per Pioli: fuori Thereau, dentro Babacar

68′ combinazione Faragò-Joao Pedro-Pavoletti, quest’ultimo però esagera cercando di servire Farias con un colpo di tacco che non inganna la difesa

66′ subito intraprendente Faragò, che piazza un cross pericoloso nel cuore dell’area viola: Milenkovic salva in corner

63′ secondo cambio per il Cagliari, entra Faragò al posto di Ionita

60′ viola ancora pericolosi: cross dalla sinistra, Thereau approfitta di un’incertezza di Padoin e colpisce trovando la risposta di Cragno. Bandierina che si alza però, tutto invalidato dalla posizione di fuorigioco dell’attaccante

58′ che occasione per la Fiorentina. Thereau crossa dalla destra e trova lo stacco di Badelj che ci arriva col tempo giusto ma schiaccia il pallone al lato

54′ nuovo affondo degli ospiti, al termine di una carambola il pallone arriva sui piedi di Simeone da posizione quasi letale: decisivo l’intervento alla disperata di Romagna che respinge

52′ prima ammonizione del match, Di Bello sventola il giallo a Victor Hugo reo di un fallo da dietro su Pavoletti a centrocampo

49′ gioco fermo e barellieri in campo, Badelj a seguito di un colpo al torace è rimasto a terra e viene accompagnato fuori dal terreno di gioco

47′ la prima conclusione del secondo tempo è di Barella, un tiro velleitario da 40 metri che si spegne molto sopra la traversa di Sportiello

46′ riprende la gara dopo l’intervallo, Lopez opera la prima sostituzione: Cossu resta fuori, al suo posto Farias

45′ FINE PRIMO TEMPO – Si chiude qui la prima frazione, reti bianche ma tanto possesso da parte degli ospiti. Il Cagliari ha tutto sommato subìto l’iniziativa avversaria, se i viola fossero stati più concreti ora la partita sarebbe dalla loro parte. Incertezze tattiche fra i rossoblù, con Cossu prima regista e poi trequartista.

45′ la risposta rossoblù passa da Joao Pedro che si accentra e prova il tiro, ma senza trovare lo specchio

44′ ancora Chiesa in diagonale dalla destra, stavolta mira al secondo palo ma il risultato non cambia

43′ Thereau mette per vie centrali, la respinta di Romagna gli riporta il pallone sui piedi e allora la punta stoppa e tira: palla altissima

41′ azione insistita della squadra di Pioli, prima Thereau si vede respingere il tiro da fuori da Andreolli, in seguito Chiesa calcia in diagonale ma manda di poco a lato

38′ Cossu riceve fuori area, si accentra e prova il colpo a giro di sinistro: palla sulla schiena di Hugo e poi in angolo

36′ Chiesa parte dalla destra affettando campo e avversari fino alla fascia opposta, dove prova a tirare in porta ma senza trovarla

34′ Badelj ci prova da lontano, ma non centra la porta

32′ altra discesa in forze degli ospiti, alla fine è Chiesa a tirare ma Cragno ancora una volta è pronto sulla conclusione bassa

30′ Thereau sfugge in contropiede e prova a liberarsi per il tiro, la difesa si oppone e arriva l’ennesimo corner per i viola

26′ Lopez ridisegna il Cagliari: Cossu, fin qui poco utile davanti alla difesa, avanza fino a piazzarsi dietro Pavoletti; Barella si accentra in regia, mentre Joao Pedro scala a fare l’interno di centrocampo

25′ Che parata di Cragno! Simeone incorna da due passi e schiaccia verso la porta, il numero uno rossoblù respinge con un gran riflesso e poi Andreolli libera sulla linea

22′ insidioso cross teso di Chiesa, è Pisacane a mettere di testa in calcio d’angolo. Sono già cinque i corner per gli ospiti

19′ Barella fermato forse fallosamente in uno slalom personale, la palla arriva a Simeone che gira nello specchio ma trova Cragno pronto

18′ calcio piazzato per gli ospiti, Veretout prova a mettere in mezzo un cross basso e tagliato che però Cragno fa suo in tuffo

16′ punizione dai 30 metri, Joao Pedro prova la conclusione diretta ma il pallone finisce comodamente fra le braccia di Sportiello

14′ spunto interessante di Ionita, servito sulla destra da van der Wiel: cross ribattuto e palla in angolo

11′ ennesimo corner per i viola, stavolta è Milenkovic a provarci ma la sua rovesciata è velleitaria

10′ aumentano la pressione gli ospiti, che per un minuto giocano in piena area rossoblù senza però trovare la conclusione verso la porta

9′ sugli sviluppi di un corner la palla arriva a Chiesa che si coordina ma colpisce male, nessun brivido

7′ la risposta della Fiorentina è un’incursione centrale di Thereau, Andreolli si immola e respinge la minaccia

4′ cross di Padoin al termine di un’azione ben orchestrata, ma il pallone viene spazzato da Astori

1′ inizia il primo tempo: Cagliari in tradizionale casacca rossoblù, divisa verde per la Fiorentina. I padroni di casa iniziano il match attaccando verso la Curva Sud

squadre a centrocampo, tutto pronto per il fischio d’inizio

Cagliari-Fiorentina, formazioni ufficiali

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Romagna, Andreolli, Pisacane; van der Wiel, Barella, Cossu, Ionita, Padoin; Joao Pedro, Pavoletti.
Allenatore: Diego Lopez.

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Milenkovic, Hugo, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Chiesa, Simeone, Thereau.
Allenatore: Stefano Pioli.

Cagliari-Fiorentina, probabili formazioni e prepartita

Ultimi dubbi da scogliere per Diego Lopez nella rifinitura, soprattutto riguardanti modulo ed interpreti. L’unica cosa certa è che a comporre la difesa a 3 saranno ancora Romagna, Andreolli e Pisacane. I tre, secondo il tecnico, «meritano continuità» e come anticipato in conferenza stampa giocheranno davanti a Cragno, che ormai si è ripreso il posto da titolare tra i pali. In mediana, dove mancherà lo squalificato Cigarini, ci saranno sicuramente Ionita e Barella, con Joao Pedro pronto a dare una mano ma che dovrebbe partire da posizione più avanzata. Il brasiliano farà il trequartista nel 3-4-1-2 alle spalle del tandem Farias-Pavoletti. La vera sorpresa potrebbe arrivare dalle fasce, dove ha recuperato Faragò. Al suo posto, sulla destra, si è però rivisto finalmente Gregory van der Wiel e chissà che a farne le spese allora non possa essere Simone Padoin.

QUI FIORENTINA – Se il Cagliari sarà costretto a qualche cambiamento (anche obbligato), dall’altra parte Stefano Pioli va verso la conferma dello stesso undici che ha pareggiato 0-0 contro il Genoa. L’unico dubbio è in difesa, con il ballottaggio tra Laurini (favorito) e Vitor Hugo. Sarà 4-3-3 con il terzino francese in campo, 3-5-2 con il centrale brasiliano. Per il resto, la Viola ha ormai consolidato la propria formazione tipo: l’ex Astori guida la difesa, Veretout è la vera sorpresa a centrocampo, mentre davanti i giovani Simeone e Chiesa saranno supportati dall’esperienza di Thereau.

CAGLIARI (3-4-1-2): Cragno; Romagna, Andreolli, Pisacane; van der Wiel, Barella, Ionita, Faragò; Joao Pedro; Farias, Pavoletti.
Allenatore: Diego Lopez.

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Chiesa, Simeone, Thereau.
Allenatore: Stefano Pioli.

Cagliari-Fiorentina, le parole dei tecnici alla vigilia del match

«Carattere ed intensità per battere la Fiorentina», così ha parlato Diego Lopez alla vigilia del match contro la Viola. «Necessità di far punti per la classifica? Dobbiamo guardare noi stessi – ha proseguito l’uruguaiano – Gli altri faranno dei punti, bisogna guardare il nostro lavoro e le nostre prestazioni per far punti. Tutto passa per la prestazione. Sabato non siamo arrivati ai punti per la prestazione: potevamo migliorare qualcosa in fase di possesso, in ripartenza e con l’ultimo passaggio.Troviamo una squadra che sta bene, ha qualità. Sarà una gara dura per entrambi. Noi dobbiamo rendere la vita difficile alla Fiorentina. Cosa mi preoccupa della Viola? Non prendo in considerazione la parola “temere”. Sappiamo che è una squadra con qualità, anche se in qualche trasferta non è andata bene».

QUI FIORENTINA – Così invece Stefano Pioli in vista della sfida con i rossoblù: «La nostra mentalità è quella di fare la partita, con proposizione e fiducia nei propri mezzi. E’ una Fiorentina in crescita, basti pensare a come eravamo ad inizio stagione. Credo che tutti possiamo migliorare. Dovremo giocare con intensità almeno pari a quella dei nostri avversari per cercare di avere le nostre possibilità».

Cagliari-Fiorentina: i precedenti del match

Sarà la trentasettesima volta che le due compagini si incontreranno in Sardegna: 35 in Serie A, soltanto una in cadetteria. Le statistiche vedono in netto vantaggio la squadra di casa – 16 vittorie contro le 5 viola – ma spiccano anche i pareggi, ben 15. Tuttavia, nel passato recente, sono state più le delusioni per i sardi. La storia di Cagliari-Fiorentina ha avuto inizio nella Serie A 1964/65: i sardi di Silvestri, al primo anno di massima serie della loro storia, fermarono i viola sull’1-1 (rete sarda di Rizzopareggiata dal viola Orlando). Nella gara successiva il primo successo toscano, firmato da Nuti allo scadere. Quella rimase per quarant’anni l’unica affermazione viola in terra sarda.

NEL NUOVO MILLENNIO – Negli incroci più recenti la Fiorentina ha colto ben 4 delle 5 vittorie della sua storia in casa del Cagliari. La prima nel 2006/07, firmata da una doppietta di Toni. Seguirono altre tre sconfitte, due delle quali negli ultimi incroci: nel 2014/15 il bruciante 0-4 al termine di una gara pazza in cui le due squadre ebbero tantissime occasioni, nel 2016/17 un pirotecnico quanto traumatico 3-5: avanti dopo 2 minuti con Di Gennaro, i sardi ad inizio ripresa si trovavano sotto per 1-5. Le reti di Capuano e Borrielloaccorciarono le distanze. Nell’ultimo decennio si contano anche dei risultati importanti per la squadra sarda: dal 2-1 del 2007/08 firmato Jeda-Conti, importantissimo per la salvezza con Ballardini, al 2-1 di Is Arenas (doppietta di Pinilla nel deserto impianto di Quartu), passando per l’1-0 firmato Acquafresca del 2008/09. L’ultimo successo casalingo del Cagliari risale al 2013/14 e porta la firma di Pinilla, già decisivo nelle sfide precedenti. Il cileno trasformò un rigore che regalò i tre punti al Cagliari. Alla guida dei sardi c’era l’attuale tecnico Diego Lopez.

Cagliari-Fiorentina: l’arbitro del match

L’Associazione Italiana Arbitri ha diramato le designazioni arbitrali relative al diciottesimo turno del massimo campionato, sarà Marco Di Bello della sezione di Brindisi a dirigere Cagliari-Fiorentina, gara in programma venerdì sera alla Sardegna Arena. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Lo Cicero e Muto, mentre quarto uomo del match sarà GiuaGuida designato al Var proprio come una settimana fa all’Olimpico, con Ghersini addetto all’Avar. Una settimana dopo Damato, arbitro confermatosi tabù per il Cagliari, i rossoblù si trovano davanti un direttore di gara davanti al quale non hanno mai ottenuto una vittoria. Nei sette precedenti con Di Bello infatti la squadra sarda conta solo tre pareggi e quattro sconfitte. Sei anni fa il primo stop in casa del Bologna, poi i pareggi interni con Catania e Sampdoria, un nuovo pari sul campo dell’Udinese e infine i rovesci contro Chievo e Inter (si tratta della manita rifilata dai nerazzurri la scorsa stagione). Positivo ma più scarno il computo dei precedenti con i viola: due vittorie esterne – contro Verona e Carpi – a fronte di una sconfitta, quella casalinga ad opera della Roma, giunta alla dodicesima giornata del campionato in corso.

Cagliari-Fiorentina streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa da Sky ai canali Sky Super Calcio e Sky Calcio 1 (telecronaca affidata ad Andrea Marinozzi, commento tecnico di Giancarlo Marocchi), e sul digitale terrestre da Mediaset Premium, al canale Premium Sport (telecronaca di Fabrizio Ferrero, commento di Massimo Paganin). Gli abbonati potranno vedere il match della Sardegna Arena anche in streaming su pc e dispositivi mobili iOS, Android e Windows Mobile sulle piattaforme Premium Play Sky Go.

Articolo precedente
Pavoletti, parla l’agente: «E’ tornato quello di Genova»
Prossimo articolo
lopez cagliariCagliari-Fiorentina, le pagelle