Connettiti con noi

2014

Cagliari e Palermo, umori diversi in vista della ripresa

Pubblicato

su

Sulle due isole della Serie A oggi è giorno di doppie sedute: Cagliari e Palermo, che si sfideranno alla Favorita il 6 gennaio, lavorano sodo per farsi trovare pronti alla ripresa del campionato.
Le due squadre affrontano la sosta con stati d’animo molto diversi, visto che i rossoblù sono reduci dal cambio di guida tecnica mentre i rosanero volano sull’entusiasmo di risultati sorprendenti.

La squadra di Iachini è imbattuta da ben otto turni, nei quali ha totalizzato 16 punti e qualche fiore all’occhiello come la vittoria corsara contro il Milan. Le rivelazioni Vazquez, Dybala e Belotti sono in rampa di lancio ben supportate da uomini esperti come il portiere Sorrentino o l’ex rossoblù Maresca. L’allenatore rosanero al momento si gode il nono posto da matricola e, finché dura, la stima del presidente Zamparini.

Dalla parte opposta c’è il Cagliari orfano di Zeman ma riacceso dal ritorno dell’idolo Zola. I rossoblù arrivano da un periodo nero, iniziato con la sconfitta interna contro la Fiorentina e proseguito sulla scia di prestazioni timorose e risultati deludenti. La scossa dovuta all’avvicendamento in panchina può offrire uno slancio in termini di grinta, senza dimenticare che fra pochi giorni si aprirà il mercato di gennaio e sarà il momento di correggere eventuali squilibri nella rosa.