Cagliari, Crosta raggiante per l’esordio: «Emozione indescrivibile»

cagliari
© foto CagliariNews24.com

Che esordio per Luca Crosta: il giovane portiere del Cagliari si gode la super-prestazione e la vittoria contro il Milan. Le sue parole in sala stampa

Una notte insonne, poi una porta che sembrava più grande del solito e via via una carrellata di immagini da film. Gli applausi incoraggianti sulle prime uscite, il boato impetuoso alla parata sul rigore di Bacca e la liberazione del triplice fischio. L’esordio di Luca Crosta è questo e tanto altro, sono emozioni di un ragazzo di diciannove anni che in poche ore si scopre all’altezza di un big match di Serie A. Al termine di CagliariMilan, gara in cui per superare Crosta ai rossoneri sono serviti ben due rigori, il ragazzo si presenta in sala stampa col sorriso di chi sa di aver compiuto la sua missione: «Un’emozione indescrivibile. Non avrei mai creduto a un esordio così, sono contento della fiducia del mister e dei compagni oltre che dell’affetto che ho sentito da parte dei tifosi. L’intervento su Bacca mi ha fatto prendere fiducia, da quel momento la giornata ha smesso di essere un esame ed è diventata partita di calcio. Il futuro? Penso solo a lavorare, darò tutto me stesso e mi affiderò alle scelte del mister. La maglia dell’esordio non l’ho regalata e me la tengo ben stretta. Dedico tutto alla mia famiglia che ha fatto tanti sacrifici e ai miei amici che mi stanno sempre vicini nonostante sia andato via da casa. Non volevo vendicarmi di qualcosa in particolare con il Milan, volevo solo fare bene per la squadra e per i tifosi: sono contento per come è andata. Donnarumma? Ci siamo salutati prima della partita, poi è stata una festa e non ho avuto modo di parlare con gli avversari a parte alcuni amici che si sono avvicinati. Stanotte non ho dormito, credo che la tensione mi abbia aiutato. Dei crede molto in me, non volevo deluderlo e sono davvero felice per come è andata la giornata».

Articolo precedente
Rastelli: «Sognavo una giornata così. Il gol di Pisacane? Come in un film»
Prossimo articolo
pisacanePisacane: «Un orgoglio segnare oggi al Sant’Elia»