Cagliari, Pinna esordio da sogno alla Sardegna Arena

cagliari Pinna
© foto 10-07-2019 Calcio, Serie A 2019/20, Cagliari vs Aritzo, Stadio del Vento, Aritzo. Foto Gianluca Zuddas. Nella foto: Pinna

Simone Pinna ha esordito con la maglia del Cagliari nel match contro il Chievo Verona guadagnandosi gli applausi di tutta la Sardegna Arena al momento del cambio

«Se è un sogno non svegliatemi» aveva scritto su Instagram neanche un mese fa. Ieri sera Simone Pinna il sogno l’ha vissuto e continua a viverlo. Gli infortuni di Cacciatore e Mattiello (affaticamento muscolare alla coscia sinistra), gli hanno aperto le porte dell’undici iniziale nella prima gara dell’anno e l’esordio ufficiale con la prima squadra del Cagliari. Il terzino destro di Oristano classe 1997 è cresciuto nelle giovanili rossoblù (Primavera compresa) e ha lavorato duramente nelle ultime tre stagioni e mezzo a Olbia per guadagnarsi una chance in Serie A. Chance che spesso vengono decise anche dalla fortuna o dal caso, come appunto i problemi fisici dei suoi compagni di ruolo.

L’ESORDIO – Ieri sera nel match del Cagliari di Coppa Italia contro il Chievo Verona, a sorpresa, al momento delle formazioni ufficiali c’è così il nome di Pinna. L’inizio è timido, l’emozione dell’esordio sicuramente non lo aiuta e sbaglia anche qualche passaggio semplice. Poi però prende le misure e riesce più volte a contrastare Giaccherini nell’uno contro uno, non proprio un cliente facile sulla sua fascia. Si fa vedere anche davanti, con tanta corsa, sovrapposizioni e qualche cross, come quello con cui innesca la testa di Pavoletti. Coronare l’esordio con un assist sarebbe stato perfetto, ma il centravanti livornese deve ancora carburare in vista della nuova stagione e la palla termina al lato sfiorando il palo. Nel finale Pinna si arrende ai crampi, segno che ha dato davvero tutto sul campo. E al momento della sostituzione la Sardegna Arena gli ha tributato una standing ovation meritatissima.

MERCATO – Ora quale sarà il suo futuro? Il Cagliari stava valutando un prestito in Serie B, dopo le annate in C con l’Olbia con cui ha accumulato oltre 100 presenze nonostante la giovane età. Dopo la prestazione di ieri alla Sardegna Arena con ogni probabilità arriveranno molte richieste. La sua gara però potrebbe aver convinto al tempo stesso Maran e la società a puntare su di lui già da questo campionato. Stiamo parlando di un giovane (1997) che non occuperebbe nessun posto nella lista dei 25 e che in ottica futura, invece, potrebbe essere tesserato come uno dei 4 cresciuti nel club. Discorsi burocratici a parte, Pinna ha dimostrato di poterci stare in questo Cagliari. E visti i problemi fisici di Cacciatore Mattiello, due che spesso e volentieri in carriera hanno pagato i diversi acciacchi, i rossoblù si potrebbero tutelare tenendo il numero 2 oristanese. Senza magari responsabilizzarlo eccessivamente. In un percorso di crescita gli ostacoli sono dietro l’angolo.