Cagliari-Brescia, Rastelli a Sky: «Fondamentale mantenere il vantaggio sulle terze»

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari dà sei calci alla crisi e manda un chiaro segnale al campionato. Una partita ai limiti della perfezione quella dei sardi, che una volta avanti di tre reti hanno anche goduto degli ampi spazi lasciati dal Brescia ed incrementato il risultato. Ai microfoni di Sky si è presentato l’allenatore rossoblù Massimo Rastelli, queste le sue parole: «Serie A? Mancano sei gare, abbiamo mantenuto il vantaggio sulle terze, ed era fondamentale. Così come era fondamentale tornare alla vittoria, siamo partiti bene e l’abbiamo sbloccata subito. Quando è così le gare diventano più semplici. Il periodo di crisi? Ci sono state delle situazioni contingenti dovute a delle situazioni difficili come le assenze. In alcune partite meritavamo di vincere e le abbiamo perse, spesso al minimo errore abbiamo preso gol e fatto fatica a farli nonostante le tante occasioni. Viceversa in passato abbiamo fatto gol alla prima occasione, il calcio è questo. Io lavoro per riportare il Cagliari in Serie A e non penso ad altro, dopo si parlerà di tutto il resto. Quella d’andata è stata una partita particolare in cui abbiamo perso Dessena, in settimana è scattato quel qualcosa in più, abbiamo fatto una gara straordinaria nonostante il gran caldo. Dessena è tornato con noi da quindici giorni, sta attuando il recupero con i fisioterapisti. Mi auguro che la squadra possa raggiungere la quota promozione al più presto perché lo merita anche Dessena. Joao Pedro? Quando sono arrivato la società mi ha detto delle sue qualità, l’allenatore deve trovare la chiave giusta per farlo rendere al meglio. Joao non sa ancora bene quanto è forte, deve migliorare nella consapevolezza delle sue grandi qualità».

Articolo precedente
Le pagelle di Cagliari-Brescia: al Sant’Elia è show rossoblù
Prossimo articolo
Serie B, 36^ giornata: vittorie per Bari e Trapani, Modena e Livorno nei guai