Atalanta-Cagliari, le pagelle: la consacrazione di Barella

barella
© foto CagliariNews24.com

Le pagelle di Atalanta-Cagliari

Prima vittoria per il Cagliari di Maran in campionato. I rossoblù sbancano Bergamo, battendo 1-0 l’Atalanta grazie al gol su punizione (deviata) di Barella. La prestazione di sofferenza e di quantità ha permesso a Srna e compagni di conquistare i tre punti.

Le pagelle del Cagliari

Cragno 6.5: Nessun miracolo, nessuna parata eccezionale, ma è sempre sul pezzo su ogni tentativo nerazzurro. Sicuro in uscita alta. Tiene per la prima volta in stagione la porta imbattuta.

Srna 7: Conferma la prestazione col Sassuolo, dimostrando perché alla sua età può ancora dire la sua. Importante non solo in fase offensiva, ma anche quando c’è da difendere.

Romagna 7.5: Solo sei giorni fa Duvan Zapata aveva ridicolizzato Manolas a Roma. Oggi il centravanti colombiano è stato completamente annullato dal 56 rossoblù, che è riuscito ad avere la meglio su ogni contrasto fisico.

Klavan 7: I meccanismi sembrano essere stati oliati. Sempre attento, è sicuro anche in uscita palla al piede.

Padoin 6.5: L’altro ragazzino terribile insieme a Srna. Stringe i denti quando c’è da coprire, ma si fa vedere anche davanti. Prezioso.

Castro 6.5: Da mezzala a esterno destro, l’argentino si rivela fondamentale, lottando su ogni pallone. (74′ Faragò s.v.: Inserito sulla fascia destra per contenere le scorribande bergamasche).

Bradaric 6.5: Buona la prima da titolare per il croato. In mezzo al campo garantisce più quantità e fisicità, ma anche qualità con entrambi i piedi.

Barella 8: Gol a parte, gioca una delle migliori partite della sua carriera. È ovunque, recupera un’infinità quantità di palloni, è sempre pronto a ripartire, non butta mai il pallone. E poi c’è il gol, il primo su punizione. Non c’era miglior risposta alla convocazione in Nazionale.

Ionita 6.5: Da falso trequartista a mediano. Il moldavo è bravissimo a cambiare continuamente posizione a seconda delle situazioni di gioco. (67′ Dessena 6: Fa il suo, garantendo quantità in un momento di sofferenza).

Sau 6.5: Sbaglia un gol facile, ma rimedia con una prestazione di sacrificio e lampi da vero Sau, conquistando la punizione da cui nasce il gol di Barella. (78′ Farias s.v.: Spreca qualche pallone importante, ma con la sua qualità – soprattutto a gara in corso – è sempre pericoloso).

Pavoletti 6: Non segna, non si rende pericoloso, ma si batte su ogni pallone alto.

Maran 7: Adatta la formazione alle caratteristiche dell’Atalanta, con un camaleontico 4-4-2. Azzeccata la scelta di Bradaric dal 1′. Squadra corta e compatta. Il suo Cagliari sa soffrire e finalmente vincere.


Le pagelle dell’Atalanta

ATALANTA (3-4-3): Berisha 5.5; Mancini 6, Djimsiti 5 (46′ Gomez 5), Masiello 6; Hateboer 5, de Roon 5.5, Freuler 5.5, Ali Adnan 5 (63′ Gosens 5.5 ); Pašalić 5 (72′ Barrow s.v.), Zapata 5, Rigoni 5.
A disposizione: Gollini, Rossi, Valzania, Reca, Bettella, Tumminello, Castagne, Pessina.
Allenatore: Gian Piero Gasperini 5.

Articolo precedente
Cragno: «Grande prestazione di squadra. Felicissimo per la convocazione in Nazionale»
Prossimo articolo
Barella: «È stata una vittoria di squadra»