Connettiti con noi

Hanno Detto

Agostini dopo la Sampdoria: «È stata una sconfitta immeritata»

Pubblicato

su

Agostini dopo la Sampdoria: «È stata una sconfitta immeritata». Le dichiarazioni del tecnico del Cagliari Primavera

Alessandro Agostini, allenatore del Cagliari Primavera, ha commentato così la sconfitta con la Sampdoria.

SCONFITTA IMMERITATA – «Dispiace perdere queste partite perché ti lasciano la sensazione di tornare a casa senza qualcosa che avresti meritato. Dobbiamo fare mea culpa per le occasioni da gol che non abbiamo concretizzato, come purtroppo ci è capitato spesso in questa stagione. Affrontavamo una squadra molto forte, classifica alla mano, ma ancora una volta ce la siamo giocata ad armi pari, forse in alcuni tratti risultando superiori e creando parecchio. Siamo mancati in fase conclusiva, non siamo riusciti a dare quel briciolo di sforzo in più che nelle varie situazioni ti permette di prevalere. Come sempre, alla fine i dettagli fanno la differenza».

NOTE LIETE – «Siamo partiti forte, facendo capire di esserci con la testa. I segnali che questo gruppo dà di partita in partita, spesso anche ogni tre giorni, sono confortanti perché parlano di crescita in termini di personalità. Non ci siamo mai abbassati, abbiamo creato dall’inizio all’ultimo secondo, si continua a vedere un Cagliari compatto anche quando ti viene a mancare qualche elemento per acciacchi vari prima o durante la partita. Non possiamo che essere ottimisti nel valutare complessivamente il nostro progetto, cosa che quando lavori nel Settore Giovanile devi avere come prima regola. Dopodiché, siamo persone di sport e quindi guardi anche al risultato, e allora quando perdi in questo modo è giusto tornare a casa arrabbiati, con quel sano fastidio che ti deve far tornare in campo a lavorare per migliorare ed evitare certi errori».