Addio a Gustavo Giagnoni, il cordoglio del Cagliari Calcio

addio
© foto wikipedia.it

Si è spento Gustavo Giagnoni, allenatore sardo che in due occasioni si era seduto sulla panchina rossoblù: l’addio del Cagliari al mister col colbacco

Nella notte è venuto a mancare Gustavo Giagnoni. Spentosi all’età di 86 anni, l’ex allenatore lascia nel mondo del calcio il ricordo di un uomo forte nelle sue convinzioni e decisamente lontano dai canoni del divismo o dei santoni che tanto andavano di moda ai suoi tempi. Il tecnico, nato a Olbia e divenuto poi mantovano di adozione, ha sempre avuto con la Sardegna un legame molto stretto anche dal punto di vista professionale, avendo giocato nella squadra della sua città e poi allenato il Cagliari in due occasioni distinte. La prima nella stagione 82/83, quando non riuscì ad evitare la retrocessione in Serie B (ha sempre ricordato quella delusione come il suo più grande rimpianto sportivo); la seconda tre anni dopo, subentrando a Renzo Ulivieri e guidando una rimonta che portò alla salvezza. L’anno successivo sarebbe scoppiato lo scandalo del calcioscommesse, col materializzarsi dell’incubo della Serie C e poi la rinascita con l’avvento degli Orrù, ma questa è già un’altra storia. Dovunque ha allenato, Giagnoni ha lasciato una memoria romantica e anticonvenzionale (a Torino, sponda granata, è sempre stato amatissimo e tutti ricordano un curioso episodio che finì con un corpo a corpo col Barone Causio in un derby della Mole).
Il Cagliari Calcio ha voluto ricordarlo con un tweet di cordoglio.

Articolo precedente
Coppa Italia, Cagliari-Palermo domenica alle 20.30
Prossimo articolo
cossu cagliariCossu, i migliori 5 gol con la maglia del Cagliari – VIDEO