Is Arenas, Contini: “Ringrazio il Milan. Non ho ancora sentito Cellino”

© foto www.imagephotoagency.it

Finalmente, la vicenda Is Arenas si è conclusa nel migliore dei modi, accontentado sia il Cagliari che i suoi tifosi: Cagliari-Milan si disputerà normalmente allo stadio Is Arenas di Quartu Sant’Elena. Intervistato da milannews.it, il sindaco di Quartu, Mauro Contini, ha raccontato tutta la vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso Cagliari, Milan ma anche i tifosi delle due squadre: “Partiamo dal presupposto che qui la tifoseria è molto composta. L’esempio di Cagliari-Napoli è quello di una partita vissuta come una festa, Le immagini di quella sfida dove anche dopo la sconfitta del Cagliari c’è stato un bel clima, senza nessun disordine mostrano come si possa giocare all’Is Arenas. Il punto che ci sono degli ordini preposti partita per partita, come negli altri stadi. Con la differenza che altrove, dove hanno anch’essi problemi di agibilità, vengono concesse deroghe annuali, mentre qui partita dopo partita. Nel caso specifico Cagliari-Napoli in prevendita furono acquistate solo una decina di biglietti, mentre riguardo il Milan si sa che in Sardegna ci sono ben 15 club dedicati ai rossoneri, perciò ci si attendeva una partecipazione importante. Questo ha fatto sì che gli organizzatori abbiano valutato la cosa inidonea”.

Ecco poi il commento del primo cittadino di Quartu sulla decisione del Tar: “Innanzitutto in questo caso mi trovo nella veste di esecutore dopo la sentenza del TAR. Devo dire che gli appelli che ho lanciato sono serviti a qualcosa“Non entro nel merito, parlo da sardo e anche da tifoso e chiaramente mi sembra giusto e corretto che i tifosi del Cagliari abbiano l’opportunità di assistere alle partite casalinghe. Ritengo che venga premiato lo sforzo dell’amministrazione di Quartu e tengo a precisare che lo stadio è di proprietà del comune di Quartu e il Cagliari con risorse proprie ha realizzato le proprie opere. Un particolare innovativo dove il Cagliari ha investito dei denari e va dato atto a ciò”.

Contini ha poi ringraziato la società rossonera per la disponibilità mostrata a giocare nel nuovo impianto rossoblù: “Devo dire grazie alla grande disponibilità, sensibilità e sportività del Milan che non ha mai precluso la possibilità di giocare a Quartu. Mi risulta che il Milan non abbia mai disdetto le prenotazioni necessarie per arrivare in Sardegna. Questa è una prova di disponibilità e correttezza che non abbiamo riscontrato in un paio di circostanze”.

Il sindaco ha poi rivelato di non aver avuto ancora l’occasione di parlare con Massimo Cellino: “Non ho avuto modo di parlare con Cellino, questa notizia l’ho appreso dalla stampa. Suppongo che in un caso del genere anche da parte del presidente Berlusconi ci sarebbe stata un’iniziativa simile”.

Infine un’ultima battuta sullo stadio: “Mi auguro che nel breve si chiariscano tutte le cose e il mio auspicio è che ci sia un cambio di passo fra i rapporti fra Cagliari e le sezioni coinvolte affinché si crei un clima più sereno”.

CONDIVIDI
Articolo precedente
Paone: “Confermo che l’Is Arenas sarà aperto in tutti i settori”
Prossimo articolo
Milan, domani pomeriggio partenza per Cagliari