Stadio Cagliari, la Regione approva la variante urbanistica

nuovo stadio
© foto cagliaricalcio.com

Stadio Cagliari, un altro passo avanti: la Regione Sardegna ha approvato la variante urbanistica, procedono gli iter relativi all’impianto provvisorio e a quello che sostituirà il Sant’Elia

La Commissione Tecnica dell’assessorato Regionale all’Urbanistica ha dato l’ok alla variante urbanistica relativa all’area del Sant’Elia: gli uffici tecnici regionali hanno agito in tempi stretti così come era nell’aria da giorni, quindi il procedimento va avanti secondo le previsioni. Ora il provvedimento sarà pubblicato nel Buras, quindi verosimilmente fra un mese potranno partire i lavori per l’impianto provvisorio che sorgerà sull’area attualmente destinata ai parcheggi del settore Distinti. Questo avrà un costo previsto intorno agli otto milioni di euro, mentre lo stadio definitivo che sorgerà al posto del Sant’Elia sarà al centro di un investimento complessivo di oltre 50 milioni.

STADIO CAGLIARI, SI PROCEDE – Come reso noto in giornata da Fabrizio Marcello, presidente della commissione regionale, la decisione sulla variante urbanistica è volta a consentire la realizzazione del futuro stadio definitivo ma segna un passaggio fondamentale anche verso la costruzione dell’impianto provvisorio. Questo, nelle previsioni, dovrebbe essere pronto per la prossima stagione calcistica e ospitare il Cagliari Calcio per tre campionati. Quindi nel 2020, anno del centenario del sodalizio rossoblù, l’area tornerà a essere ripristinata come parcheggio e verde pubblico accanto a quello che sarà lo stadio definitivo.

Articolo precedente
Inter, D’Ambrosio: «Ripartiamo da Cagliari»
Prossimo articolo
soccer sevens cagliariItalia Under 17, convocati Biancu e Pitzalis