Simeone e Pavoletti insieme: al Genoa appena 93′ e zero gol

genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Simeone ritrova al Cagliari Leonardo Pavoletti dopo l’esperienza con il Genoa. Insieme però hanno giocato appena 93 minuti

Dal Genoa al Cagliari, di nuovo insieme e di nuovo in rossoblù. Giovanni Simeone (oggi atterrato a Elmas) ritroverà in Sardegna Leonardo Pavoletti con cui è stato compagno di squadra già in Liguria nel girone d’andata del campionato 2016/17. L’argentino esplose a Marassi proprio a causa degli infortuni che lasciarono Pavoloso fuori dal campo per diverse giornate e in questa stagione sarà chiamato a fare lo stesso, visti i problemi al ginocchio del centravanti livornese. Ma quando tornerà a disposizione (tra un bel po’, viste le sue condizioni), come si comporterà Maran?

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

INSIEME – Al Genoa, complici anche i vari infortuni di Pavoletti e la successiva partenza a gennaio dell’azzurro al Napoli, i due hanno giocato insieme poco e nulla. Mai dall’inizio, solamente 4 spezzoni di partita. Il più lungo a Bergamo contro l’Atalanta, con la squadra sotto di 2-0 all’intervallo e Juric che decide di provare la carta del doppio centravanti per tutto il secondo tempo. Si risolve però con un nulla di fatto, visto che i rossoblù perdono 3-0, così come avevano perso con il Sassuolo (2-0) e nel derby con la Sampdoria (2-1), con i rispettivi 19′ e 16′ finali della coppia Pavo-Simeone che non aveva riscosso i suoi frutti. 13 invece i minuti in campo contro l’Udinese, ma anche in questo caso i due non riuscirono a sbloccare l’1-1. Si tratta dell’unico punto portato a casa dai due quando sono scesi in campo insieme. Neanche a parlarne di gol e assist, così come i compagni, che sono rimasti a secco quando i due hanno giocato insieme. C’è da dire però che insieme hanno totalizzato appena 93 minuti, praticamente una sola gara intera.

SIMEONE NON È SECONDA PUNTA – Il Cagliari ha cercato a lungo una seconda punta durante il mercato e anche per questo il nome di Simeone stonava un po’ per caratteristiche, insieme a quelli dei vari Defrel, Eder e Ounas. L’infortunio di Pavoletti ha portato però la società a puntare sull’argentino, ora chiamato a sostituirlo, ma non chiamatelo seconda punta. Maran dovrebbe lavorare a lungo dal punto di vista dell’equilibrio tattico per permettersi una coppia dal 1′ con Pavo. Entrambi sono due centravanti d’area di rigore, che aspettano i cross per finalizzare. Simeone è forse più portato ad attaccare la profondità, mentre il numero 30 rossoblù a venire incontro. Ma una loro convivenza è tutt’altro che scontata.

I numeri nel dettaglio

Partite giocate insieme: 4 (Sassuolo, Sampdoria, Atalanta e Udinese);
Vittorie: 0;
Pareggi: 1;
Sconfitte: 3;
Minuti totali: 93′;
Gol: 0;
Assist: 0.