Serie A, per la ripresa ora la decisione spetta a Conte: la situazione

© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, dopo l’incontro tra la FIGC e il comitato tecnico-scientifico la palla passa a Conte. Dubbi sul modello tedesco e sui tamponi

Alla fine dell’incontro andato in scena ieri per la ripresa della Serie A gli scienziati hanno solo annunciato di voler scrivere la loro valutazione al ministro della salute Roberto Speranza. A quel punto, il documento sarà girato al ministero dello Sport, che deve scrivere il protocollo degli allenamenti di squadra. Il Cts potrà dare un ok agli allenamenti collettivi oppure per il momento si potrebbe andare avanti solo con il lavoro individuale. Tutto questo percorso formale però dovrà passare sotto le mani del premier Giuseppe Conte, che vuole avere l’ultima parola sulla vicenda.

Permangono dei dubbi ancora da risolvere: cosa fare in caso di nuova positività? Gli scienziati non appaiono totalmente convinti del modello tedesco. L’altra questione più discussa è stata quello della disponibilità di tamponi e test sierologici in Lombardia, che ha quattro squadre in Serie A. Un problema che però si spera superabile nel giro di pochi giorni.