Serie A, due strade per il protocollo: modifica art. 1 del dpcm o norma ad hoc

giuseppe conte
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, due le strade percorribili per attuare il protocollo: o la modifica dell’articolo 1 del dpcm del 21 febbraio o una norma ad hoc

Per la ripresa della Serie A adesso la palla passa in mano al Governo. Come fatto sapere nell’edizione odierna del Corriere dello Sport sono due le strade percorribili per arrivare a una soluzione per il protocollo per la ripartenza del campionato: da una parte l’ammorbidimento dell’articolo 1 del dpcm del 21 febbraio scorso. Sarà complicato modificarlo solo per il calcio: i giocatori non vivono in un mondo a parte rispetto al resto degli italiani.

L’alternativa è quella di trovare un meccanismo particolare che copra gli sportivi. Se non tutti i contatti stretti del positivo dovranno andare in quarantena e solo il contagiato sarà isolato, allora la Serie A avrà la garanzia richiesta per arrivare alla conclusione.