Inter-Cagliari, Sau: «Cancelliamo la sconfitta e pensiamo al Bologna» – VIDEO

© foto CagliariNews24.com

Le parole di Marco Sau dopo il poker rimediato a San Siro contro l’Inter

Al termine di Inter-Cagliari Marco Sau si è presentato alla stampa presente nella zona mista del Meazza. L’attaccante rossoblù non ha cercato di smorzare gli effetti della sconfitta, mettendola però già alle spalle: «Abbiamo faticato un po’ sotto tutti i punti di vista. In questo senso non ci ha aiutato il gol iniziale. La gara contro il Bologna? Non ci pensavamo, eravamo concentrati e carichi ma ogni partita ha la sua storia. Oggi è andata male, cancelliamo questa partita e pensiamo subito alla prossima». I rossoblù sono scesi in campo con una formazione a dir poco inedita, ma Sau preferisce tagliare corto: «Quella è compito del mister, chi scenderà in campo domenica prossima dovrà dare tutto per conquistare una vittoria che sarebbe importantissima. Quanto manca alla salvezza? Dipende dai risultati delle altre».

Video realizzato dal nostro inviato al Meazza Sergio Cadeddu

Inter-Cagliari finisce 4-0, a Sky Sport Marco Sau tenta di spiegare la prova deludente dei sardi: «Dopo il primo gol ci hanno schiacciato, poi si fa sempre più difficile»

Intervistato nella pancia del Meazza al termine di Inter-Cagliari 4-0, Marco Sau ha tentato di spiegare la debacle della squadra rossoblù rammaricandosi per la prestazione deludente ma mettendo il mirino già sulla prossima sfida contro il Bologna: «Sapevamo che non era facile conquistare punti a San Siro. Dopo il primo gol ci hanno schiacciato, poi si fa sempre più difficile. Testa già al Bologna? Forse inconsciamente sì, però è anche vero che a nessuno piace fare brutte figure. Teniamo sempre a dare tutto e perdere così fa male. Abbiamo preparato la gara con l’Inter per cercare di fare bene, purtroppo non ce l’abbiamo fatta. Ora pensiamo alla partita di domenica, sarà un match ancora più importante per noi».

Articolo precedente
roma spallettiSpalletti: «Avremmo dovuto chiuderla già nel primo tempo»
Prossimo articolo
Cragno: «Un 4-0 resta un 4-0, anche contro l’Inter» – VIDEO