Sau: «Mi manca andare in doppia cifra. Per questa maglia si fa di tutto»

sau cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante del Cagliari Marco Sau ha parlato ad Aritzo al termine del primo allenamento. Pattolino è pronto a dare tutto per la maglia

Il Cagliari torna a respirare aria di casa, aria di Sardegna. Per giocatori come Marco Sau, che è nato e cresciuto da quelle parti, il ritiro ad Aritzo è qualcosa di speciale. L’attaccante di Tonara ha parlato al termine del primo allenamento allo stadio del Vento: «Siamo concentrati – si legge sul sito ufficiale del club – Mi sento a posto, giorno per giorno cerco di mettere benzina nelle gambe. I metodi di allenamento sono leggermente cambiati, mi sono trovato subito bene: corriamo meno a secco, si corre invece di più con la palla e di conseguenza ci divertiamo anche di più. I 7 gol della passata stagione? Penso sia andata bene ma ammetto che un po’ la doppia cifra mi manca. La gente si aspetta sempre qualcosa di più da noi sardi: io sto lavorando per poi dare il massimo in partita. La posizione in campo? Sono un attaccante ma cerco di farmi sempre trovare pronto e sono a disposizione delle esigenze del mister e della squadra. Per questa maglia si fa tutto. La Sardegna Arena? Ho visto che i lavori stanno procedendo bene. Il calore del pubblico è importante, il nuovo stadio potrebbe darci qualcosa in più. Chi vorrei incontrare alla prima partita in casa? La Juventus, perché no?».

Articolo precedente
Aritzo, inizia la seconda parte del ritiro: oggi il primo allenamento
Prossimo articolo
giulini conferenzaGiulini: «Inizio difficile, la prima in casa confidiamo di giocarla alla Sardegna Arena»