Sampdoria-Cagliari, le pagelle: rossoblù già in vacanza

Zenga cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Sampdoria-Cagliari 3-0, 33ª giornata del campionato di Serie A 2019/20: le valutazioni dei protagonisti del Marassi

SAMPDORIA (4-4-2): Audero 6; Depaoli 6.5, Yoshida 7, Colley 7, Augello 6.5; Linetty 6.5 (70′ Bereszynski s.v.), Thorsby 6.5, Ekdal 6.5, Jankto 7; Gabbiadini 7 (70′ Bertolacci s.v.), Bonazzoli 7.5 (70′ Quagliarella s.v.).
A disposizione: Falcone, Seculin;, Chabot, Ferrari, Murru, Rocha; Askildsen, Jankto, Leris; D’Amico, La Gumina, Maroni, Ramirez.
Allenatore: Claudio Ranieri 7.

CAGLIARI (3-4-2-1): Cragno 5; Walukiewicz 4.5 (57′ Faragò s.v.), Pisacane 4, Carboni 5; Nandez 5, Ionita 4 (46′ Pereiro 5.5), Rog 5, Lykogiannis 4.5; Birsa 4.5 (77′ Mattiello s.v.), Ragatzu 4.5 (46′ Joao Pedro 5); Simeone 4.5 (77′ Paloschi s.v.).
A disposizione: Ciocci, Rafael; Ceppitelli, Klavan; Ladinetti, Lombardi.
Allenatore: Walter Zenga 4.

LA CRONACA DEL MATCH

Le pagelle motivate dei rossoblù

CRAGNO 5: I primi tre tiri della Sampdoria finiscono tutti in rete. Può farci poco, ma non è esente da colpe.

WALUKIEWICZ 4.5: Diversi errori in una giornata no per tutta la difesa del Cagliari. A inizio ripresa prova a fare anche il terzino destro finché Zenga non decide di sostituirlo.
Dal 57’ FARAGÒ S.V. Gioca quasi tutto il secondo tempo, ma a gara ampiamente decisa.

PISACANE 4: Guida la difesa horror che si presenta a Marassi. Si perde Gabbiadini sull’1-0 e fa poco anche per evitare il raddoppio di Bonazzoli.

CARBONI 5: Il meno peggio della difesa di oggi, positivo quando c’è da appoggiare l’azione offensiva, ma comunque insufficiente e con qualche sbavatura nelle azioni dei gol.

NANDEZ 5: Corre come un treno, spesso da solo. I tanti cross per un area vuota non producono nessun’azione pericolosa. È l’ultimo ad arrendersi, ma la garra non basta.

IONITA 4: L’esperimento esterno è bocciato, ma la prestazione da centrocampista di oggi conferma che non sta vivendo un buon momento. Il moldavo ha sulla coscienza i primi due gol blucerchiati. Sul primo si fa sovrastare da Jankto, sul secondo perde un pallone sanguinoso a centrocampo che dà il via al contropiede di Bonazzoli. Zenga lo cambia a fine primo tempo.
Dal 46’ PEREIRO 5.5: Quando va sul sinistro, è il più pericoloso tra i rossoblù. Cerca la giocata, ma non basta a salvare la faccia a questo Cagliari.

BIRSA 4.5: Prima trequartista, poi regista, ma lo sloveno fatica a vedersi in campo. Si limita al compitino e sbaglia a fare pure quello.
Dal 77’ MATTIELLO S.V.

ROG 5: Non è il solito martello di centrocampo. La stanchezza si fa sentire. Una gara opaca e tanto nervosismo in campo.

LYKOGIANNIS 4.5: I suoi cross trovano puntualmente il fondoschiena di Depaoli. Quando il pallone arriva in area, invece, è irraggiungibile per i compagni. Tutto questo aggiunto ad una prestazione difensiva da dimenticare.

RAGATZU 4.5: Prima da titolare in questo campionato, ma non ripaga la fiducia. Gioca un primo tempo opaco, perdendo diversi palloni. Non incide e resta nello spogliatoio all’intervallo.
Dal 46’ JOAO PEDRO 5: Come Pereiro, prova a rendersi pericoloso in una partita ormai compromessa. Si registrano giusto un tiro alto dalla distanza e una conclusione al volo che Audero manda in angolo.

SIMEONE 4.5: In area arrivano solo cross e tra Colley e Yoshida l’argentino non ne prende una. Tocca pochissimi palloni e non ha mai modo di rendersi pericoloso.
Dal 77’ PALOSCHI S.V.

ZENGA 4: Si potrebbe smentire una ad una le dichiarazioni in conferenza stampa del tecnico. Su tutte la motivazione di una squadra che con la testa appare già in vacanza dopo aver raggiunto i 40 punti. Il Cagliari gioca contro la Sampdoria forse la peggior partita della stagione. Una prestazione imbarazzante in cui anche il tecnico ci ha messo del suo. E questa sconfitta potrebbe essergli costata la già poco probabile conferma per la prossima stagione.