SALA STAMPA – Juric: «Sconfitta preoccupante. Campionato ancora aperto»

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Genoa Ivan Juric ha parlato nella sala stampa del Sant’Elia dopo la sconfitta dei suoi contro il Cagliari per 4-1

Un gol illusorio di Simeone, poi la goleada cagliaritana. Il Genoa torna dalla trasferta contro il Cagliari sconfitto per 4-1 nella prima giornata del girone di ritorno di Serie A. Il tecnico del Grifone Ivan Juric ha parlato nel post partita nella sala stampa del Sant’Elia.

LA CONFERENZA – «È stata la nostra peggior partita della stagione. Abbiamo comandato per i primi 30 minuti, poi abbiamo fatto una brutta partita. Abbiamo subito due gol in quattro minuti, anche se su rimpalli. Non c’è stata una reazione e abbiamo giocato male. È difficile spiegare perché fino al 35’ stavamo comandando e poi ci siamo sciolti così. Altre volte abbiamo perso, ma creando tante occasioni e giocandocela fino alla fine. Anche nel secondo tempo abbiamo giocato solo noi per i primi dieci minuti. C’è stato un crollo pazzesco e preoccupante, in cui abbiamo preso tanti tiri in pochi secondi. Questo dimostra che non c’eravamo con la testa Il mercato? A centrocampo siamo rimasti senza i titolari Rincon e Veloso, che si è infortunato. È partito Pavoletti, mentre Perin è stato operato. Cataldi è appena arrivato e l’abbiamo messo subito in campo. È normale che i nuovi che arrivano abbiano bisogno di tempo per essere inseriti. Cataldi? Credo abbia fatto una buona partita, sono soddisfatto, anche se non è il massimo essere buttati subito così nella mischia. Sarei voluto arrivare alla gara di Coppa Italia con una classifica diversa, invece dobbiamo pensare soprattutto alla gara di domenica contro il Crotone che per noi è fondamentale per la salvezza. Il campionato è ancora aperto, le squadre che sono sotto si stanno rafforzando e possono fare una serie di vittorie che possono metterci in difficoltà. Noi dobbiamo essere preoccupati dopo una partita così e stare attenti ad eventuali rimonte».

Articolo precedente
SALA STAMPA – Rastelli: «Vittoria dedicata a Melchiorri»
Prossimo articolo
munariMIXED ZONE – Munari: «Cagliari, una vittoria per dirsi addio»