Rossoblù in prestito, in gol Colombatto e Giannetti

© foto www.imagephotoagency.it

Il fine settimana dei giocatori rossoblù in prestito. I gol arrivano da Colombatto, Giannetti e i soliti Ceter e Ragatzu

Fine settimana nel complesso positivo per i tanti giocatori del Cagliari Calcio in prestito. Ben quattro sono andati in gol: Colombatto e Giannetti in Serie B, Ceter e Ragatzu con l’Olbia in Serie C. Sorride anche Deiola che con il suo Parma ha battuto proprio la squadra rossoblù.

Serie A

Alessandro Deiola (Parma): Terza presenza con la maglia emiliana per il centrocampista, che si toglie la soddisfazione di battere il suo Cagliari. Entra nel secondo, al 64′, al posto di Di Gaudio, coprendo la fascia destra. Gioca una partita positiva e sfiora anche la rete del 3-0 con un diagonale che si spegne sul fondo.

Pro League

Miangue (Standard Liegi): Il belga non è stato convocato nemmeno ieri per la trasferta sul campo dell’Anderlecht, match che lo Standard ha perso 2-1.

Serie B

Santiago Colombatto (Hellas Verona): Primo gol con la maglia dell’Hellas Verona per il centrocampista argentino, sempre più imprescindibile nello scacchiere di Grosso. Nell’importante match contro il Crotone segna il momentaneo 2-0 con un preciso sinistro che si insacca sotto l’incrocio. Alla fine la sua squadra vincerà 2-1.

Kwang-Song Han (Perugia): Il nordcoreano resta ancora fuori. A fermarlo questa volta è un infortunio al ginocchio sinistro (trauma contusivo-distorsivo), mentre il suo Perugia perde 4-1 in trasferta contro il Palermo.

Alessandro Capello (Padova): Serata opaca per l’attaccante della squadra di Bisoli. Non riesce ad incidere, nonostante resti in campo per tutti i 90′. Il suo Padova si fa raggiungere a 9′ dalla fine in casa dalla Cremonese: 1-1 il risultato finale.

Niccolò Giannetti (Livorno): L’attaccante toscano entra nella ripresa con la squadra sotto 1-0 sul campo del Cosenza. Nel finale è suo il colpo di testa che regala il pareggio (1-1) al Livorno.

Serie C

Bis dell’Olbia nella seconda giornata girone A. I bianchi superano 2-1 in rimonta la Pro Patria grazie ai gol dei soliti Ceter e Ragatzu. Ora la squadra gallurese è prima in classifica a punteggio pieno.

Luca Crosta (Olbia): Salva il risultato in più di un’occasione e permette all’Olbia di conquistare i tre punti.

Jherson Vergara (Olbia): Confermato al centro della difesa insieme a Iotti, disputa una buona gara.

Simone Pinna (Olbia): Parte titolare, ma dà forfait dopo 4′ a causa di una frattura al naso.

Matteo Cotali (Olbia): Entra al posto di Pinna e non lo fa rimpiangere sulla fascia destra.

Mattia Pitzalis (Olbia): Resta in panchina per 90′.

Fabrizio Caligara (Olbia): Ancora out per infortunio, non va in panchina nemmeno contro la Pro Patria. Esordio rimandato.

Roberto Biancu (Olbia): Esce al 57′ a Senesi, quando la squadra è sotto 0-1. Prova incolore per il centrocampista classe 2000.

Damir Ceter (Olbia): La coppia con Ragatzu sembra già funzionare alla perfezione. Il colombiano, imbeccato proprio da un cross di Ragatzu, pareggia nella ripresa lo svantaggio iniziale con un bel colpo di testa. Si procura anche il rigore del decisivo 2-1.

Daniele Ragatzu (Olbia): Idem come sopra. L’attaccante sardo è il capocannoniere del campionato con tre reti in due partite. Contro la Pro Patria dà prima l’assist a Ceter per il pari (ubriacando di finte il difensore), poi realizza al 75′ il decisivo 2-1 su calcio di rigore.

Articolo precedente
Serie A, i risultati e la classifica dopo la 5ª giornata
Prossimo articolo
giampaolo sampdoriaSampdoria, tanti problemi dalla trequarti in su