Chi è Filippo Romagna, il nuovo difensore del Cagliari

cagliari
© foto CagliariNews24.com

Il Cagliari si è assicurato Filippo Romagna, uno dei centrali difensivi più promettenti del calcio nazionale: il profilo del classe ’97

L’affare è andato in porto da oltre una settimana, ieri è arrivata l’ufficialità: Filippo Romagna passa al Cagliari, Del Fabro è della Juventus. Presente già dal primo allenamento ad Aritzo, il classe ’97 va a completare il pacchetto dei difensori centrali a disposizione di Massimo Rastelli. Cresciuto nel Rimini, Romagna nel 2011 è passato alle giovanili della Juventus per mano dell’attuale ds rossoblù Giovanni Rossi, allora responsabile della cantera bianconera. A 16 anni giocava, sotto età, con la Primavera di cui è poi diventato anche capitano. Dotato di buona tecnica di base ed un fisico ben strutturato, il difensore ha sempre mostrato grande personalità e nel corso della giovane carriera ha avuto modo di respirare l’aria del calcio internazionale: dalla Youth League con la Juventus alle varie manifestazioni in azzurro. Parallelamente all’ascesa nel settore giovanile bianconero, infatti, il difensore di Fano saliva anche i gradini della Nazionale: alle spalle ha tutta la trafila delle nazionali giovanili, dall’Under 15 all’Under 20. A Cagliari ritrova Nicolò Barella, coetaneo e compagno di nazionale da ormai qualche anno.

IL SALTO TRA I PRO – Non solo Juventus, però: l’ex capitano della Primavera di Fabio Grosso e dell’Italia Under 19 nella scorsa stagione ha esordito nel calcio professionistico: prima la parentesi Novara (appena 4 presenze in sei mesi), poi il prestito al Brescia. Se in Piemonte il difensore centrale ha trovato il battesimo tra i grandi, in Lombardia ha avuto l’occasione di mettersi in mostra collezionando 14 presenze nella seconda parte di stagione. Una stagione in crescendo, conclusa con la salvezza delle rondinelle. Poi il ritorno alla Juventus e l’avvio dei discorsi con il Cagliari, che dopo circa un mese di trattative si è assicurato uno dei centrali difensivi più promettenti nel panorama calcistico nazionale. Dopo il salto e l’esordio tra i professionisti in cadetteria, per il difensore si aprono le porte della Serie A. Prosegue dunque il percorso del giovane, che si è legato ai sardi per cinque anni. E a proposito di progressi, lui stesso ha tenuto a precisare: «Passo indietro? Non lo è assolutamente, si può crescere alla grande anche qui». Dalla Juventus al Cagliari, nessun passo indietro: parola di Romagna.

 

Articolo precedente
rastelli cagliariCagliari, rifinitura mattutina in vista dell’Olbia
Prossimo articolo
Cagliari-Olbia 0-1, l’ex Ragatzu decide l’amichevole di Aritzo – LIVE