Romagna, pochi minuti valgono l’esordio in Serie A

romagna cagliari
© foto CagliariNews24.com

L’ingresso in campo a pochi minuti dal termine di Spal-Cagliari consegna a Filippo Romagna la prima in rossoblù e l’esordio in Serie A

Ferrara, stadio Mazza, 17 settembre 2017: l’arbitro Abbattista si accinge a concedere quattro minuti di recupero, ma prima consente una sostituzione nelle file del Cagliari. Lascia il campo Joao Pedro, autore di un gol meraviglioso, mentre a scendere sul terreno di gioco è Filippo Romagna. Una manciata di minuti che di regola trova poco spazio se non sui freddi tabellini, ma per il difensore classe 1997 quello ferrarese resterà un pomeriggio da ricordare. Arrivano tre punti pesanti in classifica, il che non fa mai male, ma dal punto di vista personale risalta la prima presenza ufficiale in una gara di Serie A. Arrivato in rossoblù nell’estate, Romagna finora aveva collezionato una presenza in Coppa Italia con la maglia del Novara e poco meno di una ventina in Serie B, parte con la maglia dei piemontesi e parte con quella del Brescia in cui ha trovato un posto da titolare la scorsa stagione. Ora il giovane difensore ha rotto il ghiaccio anche con la massima categoria, un esordio da ricordare ma appena un primo piccolo passo di una carriera ancora da scrivere: chissà che con gli impegni ravvicinati imposti dal calendario non ci sia dietro l’angolo un minutaggio più corposo già nelle prossime settimane. In ogni caso quello di ieri è stato un pomeriggio di festa per i due azzurri Under 21 alla corte di Rastelli, con la prima assoluta del difensore e il primo gol in A dell’amico Nicolò Barella.

Articolo precedente
Cagliari e Sassuolo, i precedenti con l’arbitro Gavillucci
Prossimo articolo
miangue cagliariCagliari, possibile turnover contro il Sassuolo