Roma e Cagliari, i precedenti con l’arbitro Guida

© foto www.imagephotoagency.it

Sarà Marco Guida della sezione di Torre Annunziata ad arbitrare Roma-Cagliari, posticipo della seconda giornata del girone di ritorno di Serie A

Sono stati designati gli arbitri per la seconda giornata del girone di ritorno di Serie A. Il posticipo tra Roma Cagliari, in programma domenica alle 20.45 allo stadio Olimpico, è stato affidato a Marco Guida della sezione di Torre Annunziata. I due guardalinee saranno Gianmattia Tasso di La Spezia e Filippo Valeriani di Ravenna. Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia, invece, farà il quarto uomo, mentre i due addizionali di porta saranno Luca Pairetto di Nichelino e Rosario Abisso di Palermo.

Roma e Cagliari, i precedenti con l’arbitro Guida

Il fischietto campano ha alle spalle 96 direzioni in Serie A, torneo in cui ha esordito nella stagione 2009/10 in occasione di Chievo Verona-Bologna, finita 1-1.

ROMA – Sono 10 i pecedenti tra Guida e la Roma. I primi non hanno portato particolarmente fortuna ai giallorossi, fermati sul pari da squadre meno attrezzate come Siena e Bologna nel 2011/12 e poi ancora sconfitti in casa (2-3) dai felsinei nella stagione successiva. Da allora, però, i capitolini hanno sempre portato a casa i tre punti se diretti dall’arbitro campano, eccetto nel pareggio in casa dell’Hellas Verona (1-1) della scorsa stagione. Sui 10 incroci la Roma ha messo insieme 6 vittorie, 1 sconfitta e 3 pareggi.

CAGLIARI – Quattro in meno i precedenti tra Guida ed il Cagliari. La prima sfida del Cagliari arbitrata dal direttore di gara classe ’81 risale alla stagione 2011/12: al Via del Mare di Lecce i sardi si imposero per 2-0 grazie alle reti di Thiago Ribeiro e Biondini. La storia di Guida ed il Cagliari continua a gonfie vele con il pari allo Juventus Stadium: al gol di Vucinic rispose Cossu con una sassata da fuori area. Tra i risultati positivi anche il 2-2 di Trieste contro l’Inter (gol isolani di Astori e Pinilla). L’unica sconfitta sotto la direzione di Guida è quella contro la Juve del 2013/14, quando la rete di Pinilla fu prima pareggiata e poi ampiamente sorpassata dai gol di Llorente (doppietta), Marchisio e Lichtsteiner. L’ultimo incrocio risale al finale di stagione 2014/15, quando i sardi superarono per 3-1 la Fiorentina al Franchi nella gara d’esordio in panchina di Gianluca Festa. Ottimo, dunque, il bilancio delle gare rossoblù sotto lo sguardo di Guida: nei 6 precedenti i sardi sono riusciti a conquistare 3 vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta.