Roma-Cagliari, le pagelle: gara decisa da Fazio

© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Roma-Cagliari, anticipo serale della 17ª giornata di Serie A

All’Olimpico vince la Roma, ma il Cagliari non demerita. I rossoblù tengono a lungo lo 0-0, cedendo ai giallorossi solo nel recupero. Prestazione comunque positiva per la squadra di Diego Lopez, che torna in Sardegna senza punti ma con la consapevolezza di poter mettere in difficoltà anche le prime della classe.

Roma-Cagliari, le pagelle del match:

Cragno 7: nel primo tempo salva prima su Kolarov, poi è strepitoso su Nainggolan. A inizio ripresa travolge Dzeko con un’uscita ingenua, ma si fa perdonare neutralizzando il penalty battuto da Perotti.
Romagna 6.5: ordinato e preciso negli anticipi. Aiutato da van der Wiel nella gestione del doppio pericolo Perotti-Kolarov.
Andreolli 6: Dzeko è un osso duro, l’ex Inter lo limita come può.
Pisacane 6.5: dalle sue parti c’è Schick, ma il ceco, alla prima da titolare all’Olimpico, non è in serata. Nel finale di gara chiude in scivolata sul turco Under.
Van der Wiel 6.5: più difensore che attaccante. Prende in consegna Perotti, che dalle sue parti fatica più del solito. Prodigioso un intervento sull’argentino alla mezz’ora del primo tempo.
Ionita 6.5: inizio timido, cresce parecchio col passare dei minuti.
Cigarini 6: si affida ad appoggi semplici non rischiando quasi mai la giocata in verticale. Fa però tanta interdizione su De Rossi e compagni. Ammonito nel primo tempo, salterà Cagliari-Fiorentina.
Barella 7: tanta corsa e qualità come al solito. Regge alla grande il duello con Nainggolan (dal 27′ s.t. Deiola 6: dà il suo contributo senza strafare).
Padoin 6: più offensivo rispetto a van der Wiel. L’esterno gioca un buon primo tempo, rendendosi pericoloso in due occasioni. Cala nella ripresa (49′ s.t. Ceppitelli s.v.).
Joao Pedro 5.5: si spende in copertura e va spesso in pressing sul portatore di palla giallorosso. Meno preciso del solito (dal 15′ s.t. Farias 6.5: entra in campo col piglio giusto. Tante accelerazioni che mettono in difficoltà i difensori giallorossi)
Pavoletti 6: tanto lavoro sporco per la punta livornese. Fa salire la squadra, impegnando con tanti duelli fisici Manolas e Fazio.

All. Diego Lopez 6: avvio timido del suo Cagliari. I rossoblù crescono col passare dei minuti. La beffa nei minuti finali non cancella la gara tatticamente perfetta dei sardi.


Alisson s.v.: mai chiamato in causa. Il brasiliano è spettatore non pagante.
Florenzi 6.5: svaria a tutto campo. Pericoloso quando supera la trequarti sarda.
Manolas 6: è il primo regista della squadra giallorossa. Lui e Fazio prendono in consegna Pavoletti.
Fazio 7: in difesa fa il suo e davanti è decisivo. Suo il gol partita nei minuti di recupero.
Kolarov 6: spinge parecchio sulla fascia anche se lo fa con poca lucidità.
Nainggolan 6: prova due volte la botta dalla distanza, ma trova un Cragno in grande serata. Sente la partita e non riesce a incidere come fa di solito (dal 35′ s.t. Strootman s.v.).
De Rossi 5: partita in chiaroscuro per il capitano della Roma. Statico e non al centro del gioco.
Pellegrini 6.5: la sua presenza si sente eccome. Dà una mano in difesa e accompagna l’azione fino in fondo (dal 27′ s.t. El Shaarawy 6: si abbassa spesso per recuperare il pallone e rilanciare le offensive dei padroni di casa).
Schick 4.5: gara anonima per l’attaccante ceco (dal 42′ Under s.v.).
Dzeko 6.5: di testa le prende tutte lui. Si guadagna un rigore.
Perotti 5: lascia spesso la fascia per spostarsi al centro. Si fa parare il rigore che avrebbe potuto sbloccare il match già all’inizio della ripresa.

All. Eusebio Di Francesco 6: la Roma soffre ma alla fine porta a casa l’intera posta in palio. Cambi coraggiosi.

Articolo precedente
Roma-Cagliari 1-0, pagelle e tabellino
Prossimo articolo
Di Francesco: «Roma poco lucida, ma al Cagliari non abbiamo concesso nulla»