Rog si presenta: «Il progetto Cagliari mi è piaciuto subito»

© foto Centotrentuno.com

Il centrocampista croato del Cagliari Marko Rog si è presentato in conferenza stampa nel ritiro di Pejo accompagnato dal ds Marcello Carli

Lunedì le visite, ieri la firma e l’ufficialità, oggi la presentazione. Marko Rog è il centrocampista scelto dal Cagliari per rinforzare la rosa di Maran in vista della prossima stagione. Il croato ha parlato in conferenza stampa quest’oggi nel ritiro di Pejo, dopo essersi allenato per la prima volta in mattinata con i compagni. Insieme a lui, il direttore sportivo Marcello Carli.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

CARLI«Marko era un nostro obiettivo – le parole del ds riportate dal sito ufficiale del Cagliari CalcioÈ stata una trattativa lunga e difficile: va dato atto al Presidente di averci creduto e di averci consentito di portarla sino in fondo, è l’acquisto più costoso e importante nella storia della nostra Società. La volontà del giocatore è stata fondamentale: Marko voleva venire solo qui. Le sue caratteristiche tecniche corrispondono al profilo che stavamo cercando: tecnica, intensità, grande dinamismo, mentalità giusta. La nostra squadra è già forte, ho un grande rispetto per tutti i ragazzi che sono qui a Pejo: se abbiamo deciso di prendere Marko, è perché siamo convinti che sia giocatore ideale per completarla e renderla ancora più forte. Oggi sono contento che sia qui».

ROG – La parola spetta poi al centrocampista (qui il suo identikit): «Sono stato accolto benissimo da tutti. Spero di fare un bel campionato, sono qui per dare una mano alla squadra. Ho parlato col Presidente Giulini e col Direttore Carli: il progetto Cagliari mi è piaciuto subito, c’è una mentalità vincente. Anche le altre persone alle quali avevo chiesto qualcosa sull’ambiente mi hanno dato solo informazioni positive. Io sapevo già che il Cagliari è un club di grande tradizione, che ha vinto uno scudetto; una squadra di qualità, con una tifoseria calda e appassionata. Sono contento di trovare due connazionali come Bradaric e Pajac, oltre ad un amico come Pavoletti, che ho avuto come compagno di squadra al Napoli. Sabato per l’amichevole contro il Leeds conoscerò da calciatore rossoblù il mio nuovo stadio, la Sardegna Arena: non vedo l’ora. Sono arrivato molto giovane in Italia dalla Croazia, era la mia prima esperienza all’estero. Sin qui non sono riuscito a trovare continuità, sono sicuro che Cagliari sia l’ambiente ideale per potermi finalmente esprimere al meglio. Tra l’altro so che per il Club è una stagione importante, ricorre il Centenario della fondazione e il cinquantesimo anniversario dello scudetto: uno stimolo in più per far bene. La mia condizione attuale? Mi sono allenato nel ritiro col Napoli, sto bene. Maran? Del mister mi hanno parlato bene tutti. So che è una brava persona, gli piace parlare con i giocatori. Le sue squadre esprimono un buon calcio: speriamo di toglierci diverse soddisfazioni insieme».