Rog: «Impariamo da Lecce. Contro la Samp per vincere»

rog cagliari
© foto CagliariNews24.com

Cagliari, parla Marko Rog: il momento del croato e della squadra, il pareggio-beffa di Lecce e la prossima gara contro la Sampdoria

Un campionato in continuo crescendo, sino al primo gol in campionato in rossoblu in Cagliari-Fiorentina. Una rete con cui ha sancito il suo gran momento e festeggiato la convocazione in Nazionale dopo qualche tempo di astinenza. Oggi Marko Rog sembra finalmente entrato appieno nel meccanismo Cagliari. Intervenuto ai microfoni di Radiolina, il classe ’95 ha parlato della sua prima annata in Sardegna e del suo momento: «Mi dispiace non aver avuto possibilità di giocare con continuità a Napoli. Ma ora sono qui: sono felice e sto giocando. Può essere stata anche la pressione, sono arrivato a Napoli molto giovane ed era la prima squadra fuori dalla Croazia. Non era semplice, ma anche giocando poco penso di aver imparato molto da compagni ed allenatori forti. Qui a Cagliari imparo da quelli con più esperienza, come Nainggolan e Cigarini: sono da tanto nel calcio, hanno esperienza e possono darti tanti consigli. Fa piacere che gli avversari temano il nostro centrocampo: penso che stiamo facendo bene e spero che continuiamo così».

CAGLIARI-SAMPDORIA, DIRETTA TV E STREAMING: DOVE VEDERLA

LA BEFFA DI LECCE – «Domenica non si poteva giocare, il campo era impraticabile. Lunedì meglio, anche se il campo era comunque pesante. Alla fine non siamo riusciti a vincere, però spero che abbiamo imparato da questa partita e che errori simili non si ripetano. Il recupero è sembrato lunghissimo, soprattutto dopo l’espulsione di Olsen. Non abbiamo fatto la nostra miglior gara, ma è sempre un risultato utile, l’undicesimo consecutivo: sono tanti, abbiamo giocato contro Napoli, Roma, Torino ed Atalanta».

ROG – «Mi piace fare entrambe le fasi, sono contento quando la squadra fa bene e si diverte, ma cerco anche di aiutare anche in fase difensiva. Se somiglio a Barella? Questo lo vedete voi. E’ un giocatore forte, sta facendo bene all’Inter, mi spiace per l’infortunio che ha avuto. Perchè ho scelto il Cagliari in estate? Avevo anche qualche altra offerta ma parlando con la società e con Pavoletti mi hanno spiegato il progetto e l’anno importante che il club sta vivendo. Poi sono arrivati Nandez, Simeone, Nainggolan ed altri e si è fatta una bella squadra. Srna? Ogni tanto lo sento, è contento del campionato del Cagliari. Pinna può migliorare ancora tanto, mi piace come calciatore. Simeone fa tanto lavoro sporco che non sempre si vede, è importante per noi. Anche Nandez dà sempre il massimo, è un bravo calciatore: penso che possa migliorare molto, considerando che è il suo primo anno in Italia».

SAMPDORIA – «Gara molto complicata: stanno crescendo, soprattutto con Ranieri. Vorranno tirarsi fuori dalla zona calda della classifica ma anche noi vogliamo continuare su questa strada. Spero che alla fine festeggeremo».