Ripresa campionati, le tre opzioni dettate dalla UEFA

uefa
© foto www.imagephotoagency.it

La UEFA ha dettato le opzioni per la ripresa dei campionati nazionali, includendo anche la possibilità di cambiare format in corsa

Ieri l’incontro tra UEFA e le 55 federazioni associate, oggi quello tra l’organo ed i club. La UEFA prova a dare una linea unitaria in vista della ripresa: la forte raccomandazione è di portare a termine i campionati, in modo da salvaguardare la regolarità della stagione sportiva ed evitare eccessive ripercussioni su quelle seguenti. Con un limite temporale, già annunciato tempo fa dal presidente Ceferin, che è rappresentato dal 3 agosto: in tale data i tornei nazionali dovranno essere conclusi, in modo da stilare la lista dei club che parteciperanno alle prossime edizioni di Champions League ed Europa League.

CLUB ALL’UNANIMITÀ: PORTARE A TERMINE LA SERIE A

LE OPZIONI – La UEFA ha ristretto il campo delle possibilità per terminare i campionati nazionale, mission sin da subito considerata prioritaria. Come riportato da Sky Sport, sono state esposte tre opzioni: portare regolarmente a termine i tornei come da calendario è quella auspicata. Ma nel caso non fosse possibile, il cambio di format – comprese eventuali formule in stile playoff e playout – sarebbe l’opzione principale. Se, invece, dovessero esserci dei campionati incapaci di ripartire per via dell’emergenza sanitaria, la UEFA ha chiesto alle federazioni di attendere la riunione del comitato esecutivo dell’organo, in cui verranno esposte le linee guida per stilare le classifiche in caso di mancata ripresa.