Rastelli: «Sogno di allenare il Cagliari nel nuovo stadio»

© foto www.imagephotoagency.it

Dall’esordio in Lega Pro con la Juve Stabia alla Serie A conquistata alla guida del Cagliari. Ora Massimo Rastelli punta a mettere radici in Sardegna

Concretezza, è forse questa la qualità in cui più si riconosce Massimo Rastelli. Alla guida del Cagliari dall’estate 2015, il tecnico ha vinto il campionato cadetto, confermandosi poi in Serie A. L’allenatore campano si è raccontato a L’Unione Sarda a poche ore dal test amichevole giocato ieri a Sorso da Sau e compagni. Spesso criticato per il gioco poco spumeggiante proposto dal suo Cagliari, non si nasconde davanti alle critiche: «Ho ricevuto un’accoglienza straordinaria, perché gli allenatori passano ma l’uomo resta. Le critiche cerco di non farmele pesare. Le conosco, le giustifico, ma non posso e non devono condizionare le mie scelte. Io devo dimostrare chi è Massimo Rastelli, con i miei difetti e la mia voglia di lavorare. E accetto che ci siano persone alle quali non piaccio». Il 48enne di Torre del Greco guarda avanti e si vede ancora a lungo in Sardegna. «Sogno di sedermi in panchina nel nuovo stadio del Cagliari. Quello è il mio progetto e il mio sogno», la chiosa di Rastelli.

Articolo precedente
bruno alves mondiale 2018Pareggio con espulsione per Tachtsidis. Vittoria per il Portogallo
Prossimo articolo
legrottaglieLegrottaglie: «Cagliari ambizioso, piazza bellissima»