Rastelli: «Punteremo su Cragno e Barella. Andreolli? Lo stiamo seguendo»

© foto www.cagliarinews24.com

È Massimo Rastelli l’allenatore rivelazione della Serie A 2016-17. Il tecnico rossoblù è stato premiato dall’emittente televisiva Sportitalia

Serata di gala per il tecnico del Cagliari Massimo Rastelli, premiato ieri agli Sportitalia Awards. L’allenatore campano ha ringraziato in particolare il patron rossoblù Tommaso Giulini e l’ex ds Capozucca. «Essere qui – ha dichiarato Rastelli alla cerimonia di premiazione – è motivo di grande soddisfazione. Nel mio primo biennio in Sardegna ho fatto quello che mi ha chiesto la società, riportando prima il club in Serie A e poi raggiungendo la salvezza. Devo ringraziare il presidente Giulini e Capozucca per avermi dato la possibilità di allenare uno dei club più prestigiosi in Italia. Arrivare a Cagliari dopo tre anni ad Avellino è stata una grandissima opportunità. Obiettivi per la prossima stagione? La salvezza, è il nostro scudetto». Sabato partirà la nuova stagione del Cagliari. A Pejo Rastelli ritroverà Alessio Cragno, che vestirà nuovamente la maglia rossoblù dopo una grande stagione a Benevento: «Cragno ha fatto molto bene a Benevento. Ora torna alla casa madre, punteremo su di lui». In Trentino ci sarà anche Nicolò Barella: «Nonostante la giovane età Nicolò è un punto fermo del Cagliari. Crescerà tanto in rossoblù». Spazio anche al mercato in entrata. Il direttore sportivo Giovanni Rossi è alla ricerca del sostituto di Bruno Alves. Rastelli non ha scartato l’ipotesi Andreolli: «È italiano e ha esperienza, è uno dei profili che stiamo valutando». Bocciata invece l’opzione Cassano: «Le sue qualità non si discutono, ma davanti siamo coperti».

Articolo precedente
Cagliari, il programma delle amichevoli: l’esordio il 16 luglio
Prossimo articolo
Cagliari, Rossi: «Cerchiamo un difensore esperto. Barella? Non andrà via»