Ranieri: «Una parte del mio cuore è a Cagliari. Tornare? Mai dire mai»

© foto CagliariNews24.com

L’ex allenatore del Cagliari Claudio Ranieri ha parlato nella sala stampa del Sant’Elia al termine del The Last Match

Prima di scrivere la storia del calcio, vincendo uno straordinario scudetto con il Leicester, Claudio Ranieri ha scritto la storia del Cagliari. Una doppia promozione dalla Serie C1 alla Serie A, con tanto di salvezza. Oggi è tornato al Sant’Elia per l’ultima partita, alla guida del Casteddu, che ha battuto nel The Last Match il Sant’Elia Friends per 4-1. Al termine della partita Ranieri ha parlato nella sala stampa del Sant’Elia: «C’è sempre una parte del mio cuore a Cagliari, resta e resterà per sempre lì. Ho iniziato qui la carriera, eravamo tutti molto giovani, io e i giocatori. Sarò sempre grato alla gente sarda. I sardi si trovano ovunque in giro nel mondo. Mia moglie mi dice che cambio sempre espressione quando incontro qualche tifoso sardo. Stasera mi ha fatto piacere portare qui il presidente Orrù, ci teneva a rivedere il Sant’Elia e la vecchia squadra. Un mio ritorno a Cagliari? Io avevo incontrato il presidente Giulini per parlare di calcio, non per tornare. Il progetto di Giulini è un buon progetto, mi piace. Per il futuro mai dire mai. Perché no? Magari in un giorno lontano. La mia fortuna fu battere il Cagliari con il Pozzuoli. Quando ho preso per la prima volta il Cagliari in C1 dissi di avere una Ferrari tra le mani perché se non avessi sbagliato nulla avrei centrato l’obiettivo».

Articolo precedente
last matchThe Last Match – La fotogallery dell’ultima al Sant’Elia
Prossimo articolo
Muzzi: «Il Sant’Elia mi ha fatto diventare giocatore»