Pisacane: «Il gruppo c’è. Ci basterebbe una vittoria…»

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Fabio Pisacane parla della sua esperienza al Cagliari: «Lopez voleva che prendessi la sua 6, non me la sono sentita». E sul periodo della squadra: «Il gruppo c’è. Ci basterebbe una vittoria…»

Il Cagliari è in crisi ma le possibilità di risalita, considerata la classifica e le quindici giornate di campionato di fronte, sono tutte nelle mani (e nella testa) della squadra. Fabio Pisacane guarda al futuro con ottimismo, pur ammettendo il momento difficile dei rossoblù. «Ho messo al primo posto il Cagliari, da questa terra se non mi dicono “vattene” non me ne vado. Ci sono difficoltà, sabato abbiamo visto la sofferenza dei pastori: è grave, siamo con loro. La stima degli allenatori è la soddisfazione più grande per un calciatore. Dopo che Rastelli è andato via mi sono guadagnato la fiducia di Lopez. E’ onesto e leale. Le rivelerò una cosa: avrebbe voluto che prendessi la sua 6, intoccabile. Non me la sono sentita, troppo rispetto. Maran è schietto, sincero e lavora tanto», le parole del difensore napoletano a La Gazzetta dello Sport.

CARLI: «CRISI? IO RESPONSABILE, USCIAMONE AL PIU’ PRESTO»

LA CRISI – L’antidoto al periodo deficitario del Cagliari, secondo Pisacane, è lo stesso che ha suggerito Maran. Un episodio favorevole, una vittoria, ridarebbero linfa alla squadra: «La crisi? Ci manca solo una cosa: vincere una partita. Il gruppo per fortuna c’è, glielo assicuro. Bisogna stare tranquilli, il futuro è nelle nostre mani. La gente chiede impegno. Ora occhi al Parma, serve una difesa di squadra ma soprattutto lo stadio pieno. Dobbiamo tirare tutti insieme fuori le risorse che abbiamo».

PASSETTI: «MARAN FUORI DISCUSSIONE, NE VERREMO FUORI»

Articolo precedente
carli cagliariCagliari, Carli: «Crisi? Io responsabile, usciamone al più presto»
Prossimo articolo
Cagliari-Parma, terzo giorno di allenamento per i rossoblù