Cagliari, piena fiducia in Godin

© foto 26-09-2020 Cagliari-Lazio, Sardegna Arena. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: Diego Godin

Sabato alle 15, il Cagliari affronterà la Sampdoria. Con la rosa quasi al completo possibili cambiamenti in campo ma Diego Godin non si tocca

Che il punto debole del Cagliari sia la difesa è ormai un dato di fatto. Troppe le reti subite, almeno due a partita. Un trend che Di Francesco vuole assolutamente invertire e il rebus di un reparto che il tecnico abruzzese deve necessariamente risolvere per poter migliorare la squadra e darle più continuità nei risultati. Tutta la difesa è sotto accusa ma c’è un giocatore in particolare a destare la sorpresa dei tifosi in negativo: Diego Godin. Il difensore uruguaiano è arrivato a Cagliari con la voglia di ripartire e rilanciarsi dopo la brutta esperienza all’Inter. Si sperava che la sua presenza avrebbe dato più compattezza e più personalità a una difesa che già dalla scorsa stagione ha fatto vedere tutti i suoi difetti. El Flaco Godin, invece, non entusiasma affatto. Il più delle volte appare lento, non in ottime condizione fisiche e non pienamente integrato nei meccanismi del gruppo. C’è anche da considerare, però, che il giocatore è arrivato da poco, ha segnalato quasi subito dei problemi muscolari ed è stato impegnato nelle gare con La Celeste di Tabarez. Ecco perché Di Francesco lo perdona e crede in lui. Se infatti sabato, nella partita contro la Sampdoria, nella formazione base potrebbero esserci dei cambiamenti, visto che la squadra è quasi al completo con il ritorno di Luca Ceppitelli e Alessandro Tripaldelli, Godin è al sicuro, giocherà, sperando in una prestazione migliore. D’altronde, queste sono le parole del mister rossoblù: «Il vero Godin si vedrà non appena Diego avrà un po’ di continuità degli allenamenti».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!