Pavoletti, 3 anni a Cagliari e futuro in bilico

cagliari pavoletti
© foto www.imagephotoagency.it

Da subito idolo dei tifosi e trascinatore della squadra, poi l’infortunio e un anno fermo ai box. Quale sarà il futuro del bomber rossoblù?

Il 29 agosto del 2017 Leonardo Pavoletti venne accolto da centinaia di tifosi in festa che lo attendevano nel settore arrivi dell’aeroporto di Cagliari-Elmas. Un vero e proprio bagno di folla per quello che all’epoca risultava essere l’acquisto più oneroso della storia del club sardo. L’attaccante livornese non ha tradito le aspettative dei tifosi, rivelandosi vero bomber di razza, capace di realizzare 11 reti in 33 presenze nella prima stagione in maglia rossoblù. La stagione successiva è quella che lo consacra definitivamente nell’olimpo del calcio italiano: Pavogol chiude l’annata con 18 reti tra campionato e coppe. Nello stesso anno il CT Mancini lo chiama in Nazionale per le qualificazioni a Euro 2020. L’esordio contro il Liechtenstein è positivo: il centravanti cagliaritano subentra a Fabio Quagliarella e trova la rete a pochi minuti dal suo ingresso in campo.

LA STAGIONE 2019/20 – Ormai pilastro del Cagliari di Maran, nella prima giornata della stagione seguente subisce una lesione al tendine crociato che lo costringe lontano dai campi per un lungo periodo, lasciando la squadra orfana del suo miglior terminale offensivo. A febbraio 2020 Pavoletti è protagonista dell’incubo di ogni giocatore. Quando ormai il rientro sembrava prossimo, lo stesso legamento infortunato è interessato da una nuova lesione e lo costringe a una nuova operazione.

IL RIENTRO – Il rientro sul terreno di gioco ha la sensazione della luce in fondo al tunnel. Walter Zenga gli concede i minuti finali di CagliariMilan. Attualmente l’attaccante si allena regolarmente con la squadra e sta partecipando al ritiro sotto gli ordini di Eusebio Di Francesco. I tifosi ora si domandano se Pavoletti tornerà a ricoprire il ruolo di protagonista nel prossimo Cagliari o se invece l’allenatore e la società faranno altre scelte per il suo futuro. Di Francesco potrebbe scegliere di consegnare le chiavi dell’attacco a Giovanni Simeone, reduce da un’ottima annata. Nel frattempo su Pavoloso si sono accese le sirene del calciomercato in Italia e all’estero.

A cura di Andrea Piras

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!