Padoin: «Il miglior ricordo a Cagliari? La salvezza con Lopez»

© foto www.imagephotoagency.it

Simone Padoin, che ha annunciato il ritiro dal calcio giocato, parla di Cagliari, di Juve e non solo. Le parole dell’ex centrocampista

Dopo aver annunciato il ritiro dal calcio giocato, Simone Padoin si racconta sulle pagine de La Gazzetta dello Sport. L’ex centrocampista, parlando a tutto tondo, si è concentrato anche sul suo passato in Sardegna, sul nuovo Cagliari di Di Francesco e sulla gara di sabato contro la Juventus: le sue parole.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

DI FRANCESCO«Eusebio è un tecnico che stimo molto. Lui è uno che cerca di dare un’impronta chiara alle sue squadre e quindi ha bisogno di tempo. Però a me la squadra diverte e credo che farà divertire».

JOAO PEDRO«Joao così leader? A essere sincero non me lo aspettavo. Mi sta sorprendendo perché ora è il trascinatore di questo Cagliari. Non solo in campo ma proprio a livello di atteggiamento. Ora è maturo».

JUVE-CAGLIARI – «Ronaldo non si ferma, i rossoblù in difesa hanno un leader assoluto come Godin. Il Cagliari in questi anni sta facendo un gran mercato. Godin, Nainggolan e soprattutto Nandez che per me è già un giocatore da top club europeo. La Juve come il Cagliari è una squadra che ha cambiato tecnico e idea di gioco e quindi ha bisogno di tempo».

RICORDI – «Con i bianconeri il primo scudetto mentre in Sardegna la salvezza con Diego Lopez, quando tutti ci davano per spacciati».