Nazionale sarda, larga vittoria nello storico debutto

© foto CagliariNews24.com

La Nazionale di calcio sarda bagna lo storico debutto vincendo l’amichevole di Nuoro contro gli Istrangios de Sardigna, rappresentativa di stranieri militanti nell’isola

Storico esordio della Nazionale di calcio sarda, che al “Frogheri” di Nuoro ha superato per 7-1 gli Istrangios de Sardigna, formazione composta da calciatori stranieri in attività nell’isola. La selezione, guidata da Bernardo Mereu, si è imposta grazie alle reti di Bianchi, Molino, Virdis (tripletta), Spano Gianni. Vittoria arrivata nonostante le tante assenze registrate: considerato il cruciale momento della stagione, alcuni club di alto profilo non hanno dato il benestare per alcuni tesserati. Su tutti, il Cagliari per Aresti, Deiola ed il giovane Doratiotto e la Sampdoria per Sau e Murru. Anche se non è da escludere che nelle prossime occasioni i due club diano l’ok ai propri tesserati.

GLI EX ROSSOBLU – Evenienza ampiamente prevista, come dimostra l’alto numero di elementi convocati nelle scorse settimane. Tra i calciatori che hanno risposto alla chiamata per la gara di Nuoro, anche gli ex rossoblù Marco Ruzittu, Paolo Dametto, Claudio Pani e Robert Acquafresca. Nella ripresa ha fatto il suo ingresso in campo Emanuele Fini, centrocampista classe 2000 (e figlio di Michele, ex calciatore e vice di Lopez lo scorso anno alla guida dei rossoblù) di proprietà del Cagliari ed in prestito al Latte Dolce fino al prossimo giugno.


DA BARELLA A DESPODOV: GLI IMPEGNI DI MARZO DEI NAZIONALI ROSSOBLU